«RHINOPLASTY - Primus» la recensione di Rockol

Primus - RHINOPLASTY - la recensione

Recensione del 09 giu 1998

La recensione

I Primus rilanciano un guanto di sfida al rock facile, quello strofa-ponte-ritornello e via contenti. Nel mirino, in questo "Rhinoplasty", ci sono i super raffinati del trip hop, delle contaminazioni. Uno dei pochi sopravvissuti di un’epoca gloriosa, Les Claypool si guarda intorno e lancia un fiero proclama: "Con batteria, basso e chitarra, noi possiamo andare dappertutto". E come alleati di tanta crociata, sono convocati tanti padri illustri, tant’è che si può parlare apertamente di cover-album. Sei pezzi su nove sono "rubati" ad artisti che non sempre hanno scelto musica addomesticabile, come è dimostrato ad esempio dall’allegra "Scissor man" degli XTC, o l’inquietante "The family and the fishing net" di Peter Gabriel. E che dire del gruppo che ha inventato il pop-rock più lussuoso degli anni ’80, i Police, il cui "lato oscuro" è omaggiato con "Behind my camel"? Tributi anche per l’amato Stanley Clarke, Jerry Reed e i Metallica (il gruppo che fu a un passo dall’ingaggiare Claypool come bassista - ma rimase sconcertato dalle sue impennate funky e dalle continue gag ispirate a Gatto Silvestro). Molteplici maestri perché molteplici sono le vie alla felicità nel rock; i Primus ne hanno scelta una che difficilmente li riporterà in classifica, ma certo li gratificherà della stima degli intenditori (cosa se ne faranno, poi, è affar loro). Dopo aver rivisitato le radici, i frutti finali sono i due brani "live", "Tommy the cat" e "Bob’s party time lounge", e una rivisitazione della vecchissima "Too many puppies". Inutile precisare che il tutto è suonato con la consueta maestria.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.