«SCRAPS AT MIDNIGHT - Mark Lanegan» la recensione di Rockol

Mark Lanegan - SCRAPS AT MIDNIGHT - la recensione

Recensione del 07 nov 1998

La recensione

Registrato a Rancho de la Luna, a Joshua Tree, nel bel mezzo del deserto in cui Lanegan si è trasferito a vivere, "Scraps at midnight" è il terzo album solista di colui che è meglio conosciuto come il frontman degli Screeming Trees. Lungi dall’abbandonare la storia e la carriera di uno dei più importanti gruppi dell’ondata grunge americana, Lanegan si è invece costruito una propria strada parallela come artista solista, che gli permette di pubblicare album composti di canzoni dalla vena forse più intimista rispetto a quanto fatto con la band. "Scraps at midnight" è un album ‘acustico’ quantomeno per la sensibilità con cui è stato realizzato: ci si trova di fronte a un disco scarno, pieno di chiaroscuri, sicuramente notturno, fortemente influenzato dal deserto e dai suoi tempi. Sembra di entrare in una stanza e ascoltare qualcuno, seduto in poltrona, suonare e cantare cose scritte per se stesso, convinto di essere da solo. Blues desertico, rurale e nervoso al tempo stesso, la chitarra di "Stay" disegna successioni d’accordi che starebbero bene in mano a Keith Richard e al suo Jack Daniel’s, "Bell black ocean" ricorda a Mark la sua infanzia ed è il pezzo a cui è più affezionato, "Hospital roll call" è l’inevitabile tributo da pagare all’eroina, "Last one in the world" è un altro blues da smaltire tra le lacrime. La furia di "Because of this" quasi riconcilia con il mondo e le sue durezze, in finale di disco, ma è la voce di Mark Lanegan a stagliarsi su tutto malinconica e imperturbabile, quasi in viaggio con se stessa. Ti viene voglia di tirarti su il bavero e andarti a fare un giro, quando ascolti "Scraps at midnight", un disco bello come deve esserlo la luce della luna quando illumina il deserto, a Joshua Tree.

Tracklist:
"Hospital roll call"
"Hotel"
"Stay"
"Bell black ocean"
"Last one in the world"
"Wheels"
"Waiting on a train"
"Day and night"br> "Praying ground"
"Because of this"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.