«EDWIN MOSES - Edwin Moses» la recensione di Rockol

Edwin Moses - EDWIN MOSES - la recensione

Recensione del 10 dic 2000

La recensione

Chi predilige il cinema "blaxploitation" alla Shaft, il funk orchestrale e il Philadelphia Sound non può e non deve lasciarsi sfuggire questo CD, legato a una storia che profuma di libro “Cuore”. Pedro Vigil e Luigi Navarro, nomi di punta della scena Lounge spagnola nonché cultori della black music di Curtis Mayfield, Isaac Hayes e Marvin Gaye, desideravano coronare un vecchio sogno: rieseguire pezzi soul più o meno famosi. Hanno allora deciso di contattare Mayfield per chiedergli suggerimenti in proposito, e il musicista ha suggerito loro un vecchio amico, Edwin Moses, genio misconosciuto e incompreso degli Anni '70 ritiratosi dalle scene nell'81 per convertirsi alla fede musulmana. Ma il buon Curtis ha fatto di più: ha autorizzato la Curtom Records a inviare a Vigil e Navarro 8 canzoni di Moses. Apriti cielo: per i due spagnoli è stato colpo di fulmine. Ma dovevano sapere qualcosa di più di quel vocalist: così hanno scandagliato Internet, messo sotto pressione i collezionisti e alla fine sono riusciti a recuperare due suoi dischi, "Dead town" del 1970 e la colonna sonora del B-movie "Black blood" del '75. Come se non bastasse, hanno addirittura rintracciato la sua prima moglie, Margie Moses. A questo punto il progetto è potuto decollare e il sogno si è trasformato in realtà: da gennaio '99 fino a giugno Luigi Navarro e Pedro Vigil, entrambi alla voce e alla chitarra, hanno inciso questo "tributo" a Edwin Moses intitolato a suo nome, rivisitando con il coinvolgimento di una pattuglia di sessionmen iberici 10 sue canzoni più la cover di "Help me" di Joni Mitchell. Da "I needed you" a "Masterpiece" transitando lungo "What's going down?", "Black blood theme" e "Stop killin' your sons" si è così rimaterializzato l'universo black degli Anni '70 tra inimitabili riff chitarristici, impennate di fiati, abbracci orchestrali e una sezione ritmica che equivale ad un marchio di garanzia.

(Stefano Bianchi)

TRACKLIST

01. I needed you
02. What's going down?
03. I'll be around
04. Black blood theme
05. Stop killin' your sons
06. Help me
07. Give it a chance
08. Let me get inside
09. Let it shine
10. New morning
11. Masterpiece
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.