«SOL DA LIBERDADE - Daniela Mercury» la recensione di Rockol

Daniela Mercury - SOL DA LIBERDADE - la recensione

Recensione del 14 set 2000

La recensione

La regina della axé music torna con alcune novità. Innanzitutto il passaggio alla BMG, del quale ha più volte avuto modo di dichiararsi entusiasta. Forse per questo, l’artista di Bahìa si permette di osare qualcosa in più, proseguendo nel suo discorso di contaminazione della musica brasiliana che, dall’inizio degli anni ’90, sta contribuendo alla diffusione dei ritmi carioca in tutto il mondo. Il nuovo album, “Sol da liberdade”, mantiene il sound della Mercury in perfetto equilibrio fra tradizione e modernità, affiancando ballate classiche e pop (“Santa Helena”, “De tanto amor”) a brani d’ispirazione funk e rock (“Funk da decepçao”, “Itapua @no2000”), tenendo insieme il tutto con una personalità samba-reggae. La presenza di Milton Nascimento nella title track, in apertura della scaletta, è già di per sé un saldo legame con la tradizione, mentre quella di Angelique Kidjo in “Dara” tende una mano alla cultura africana; ma l’intero lavoro è un concentrato di influenze varie. Su tutte resta ovviamente l’“axé”, uno stile che affonda le sue radici nella musica dei “blocos afro”, i gruppi afro-bahiani composti da strumenti a percussione di Salvador, a cui Daniela aggiunge funky, pop e qualche sporadico groove elettronico. Un genere omaggiato in “Axé axé”, uno dei due brani di Caetano Veloso presenti su questo disco; l’altro è il più tranquillo “Sou voce”, classica bossa nova composta per il film “Orfeu” di Caca Diegues. La Mercury interpreta poi composizioni di giovani autori come Marcio Mello, Vanessa de Mata o Lucas Santtana, così come canzoni di storici autori: il già citato Veloso, Roberto Carlos o lo scomparso Beto Jamaica. Insomma, una buona varietà di suoni e di stili con il samba-reggae come denominatore comune e la produzione di Will Mowat (Soul II Soul) a fare di questo ottimo “Sol da liberdade” l’album più coraggioso della produzione della Mercury, un album solare, divertente, intenso e ovviamente ritmatissimo.
(Diego Ancordi)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.