Il rapper C-Murder è di nuovo in carcere

C-Murder è tornato dietro le sbarre.

Il rapper è stato rinchiuso nella prigione Jefferson Parish per aver violato i termini dei suoi arresti domiciliari. C-Murder è in attesa d’essere processato per l’omicidio del sedicenne Steve Thomas nel 2002 (vedi News). Secondo la polizia, il dispositivo elettronico che monitorava tutti gli spostamenti dell’artista, avrebbe più volte registrato allontanamenti dalla casa senza autorizzazione. Questo è solo un altro capitolo della lunga storia giudiziaria di Murder che nel 2003 è stato condannato all’ergastolo per l’omicidio di Thomas, ma poi confinato ai domiciliari in attesa di un nuovo processo, dopo la scoperta di precedenti penali in tre testimoni chiave dell’accusa. Il nuovo processo per l’omicidio di Thomas è previsto per il 20 aprile prossimo. Se condannato, C-Murder rischia il carcere a vita. .

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.