Esce il 14 aprile il nuovo degli Helloween; l'intervista di Rockol

Esce il 14 aprile il nuovo degli Helloween; l'intervista di Rockol
L'Hilton di Milano è uno dei posti meno rock di quest'emisfero, ma è lì che gli Helloween attendono Rockol. A nostra disposizione, comodamente stravaccati sulle poltrone in pelle del London Bar, vi sono il chitarrista Michael Weikath ed il batterista Uli Kusch. Il batterista, nella miglior tradizione rock dei picchiapelli, rimarrà silenzioso per tutto l'incontro, lasciando ogni onore ed onere al più loquace Michael, comunque provato da una settimana intera di interviste. Solo al momento del commiato, a dire il vero, capiremo il perché del mutismo di Uli: non sa una parola d'inglese!
Ma subito le notizie più urgenti: il nuovo album dei potenti amburghesi s'intitola "Better than raw" ed uscirà il 14 aprile. Il primo singolo si chiama "I can" e sarà nei negozi il 30 marzo. Gli Helloween saranno i supporters di lusso degli Iron Maiden per il concerto congiunto del 5 maggio al Palavobis di Milano; biglietti già in prevendita, costo lire 45.000.
Supponiamo che suonerete a qualche bel festival rock all'aperto, nel corso dell'estate.
"Per ora sappiamo solo che ci saremo al Dynamo, in Olanda, a metà giugno” (a Rockol veramente risulta che sia dal 29 al 31 maggio) “poi al festival con Ozzy qui in Italia, a Milano. Sai per caso quando sarà?"
E' all'inizio di giugno. Sentite, ma cosa ne pensate dei Rammstein, il gruppo heavy tedesco che ha avuto recensioni abbastanza buone addirittura in America?
"Concetto interessante, testi interessanti, a me veramente ricordano un po' i DAF. Li ho visti ad Amburgo, però mi piacciono solo tre pezzi. Hanno un ufficio stampa che lavora alla grande sull'estero. Comunque non so quanto riescano davvero a guadagnare, con tutti quei botti e quegli effetti speciali penso se ne vada parecchio del loro guadagno".
Che ne dite di un gruppo che si chiama Scorpions?
"Ho tutti i loro vecchi dischi, i nuovi no. Il concetto di rock'n'roll da stadio non mi piace".
Di Internet che ne dite? Navigate?
"Ho iniziato due anni fa. Il mese scorso ho passato su Internet centodieci ore. I siti migliori sono sicuramente quelli americani, molto creativi. Quelli tedeschi sono noiosi, fanno cagare. I giapponesi sono buoni, interessanti, ma troppo lenti da scaricare. Comunque hanno ottime idee porno. Ma il tuo Rock Online ha delle pagine porno?"
Ehm, veramente non mi risulta...
"Ach, peccato” (segue un monologo dal quale si desume che il buon Michael, per quanto riguarda Internet, è molto più interessato al porno che al resto).
Mai pensato di vendere i vostri dischi anche su Internet?
"Sì, abbiamo un website, che adesso però è in fase di completa riorganizzazione; credo che lo faremo. Ma non so fino a che punto sarà utile, ormai vi sono così tanti siti dai quali puoi già comprare roba nostra".
Chiusura di prammatica: che ne pensate del pubblico italiano?
"Tosti, bel caratteraccio ma anche romantici, le fans hanno delle belle gambe. Pubblico buono, gente naturale ed umana, mentre i tedeschi non lo sono molto".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
24 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.