NEWS   |   Press Kit / 06/11/2008

Comunicato Stampa: Bats Over Milano Festival

Comunicato Stampa: Bats Over Milano Festival
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

>> Bats Over Milano Festival

>> Venerdì 21 Novembre 2008
>> The Deep Eynde, Carillon Del Dolore, Aidons La Norvege, LTD
>> Milano c/o Club Palko
>> Inizio ore 22.00 - Ingresso con consumazione

>> Suoni post punk e new wave per una serata all'insegna del disordine anni Ottanta.



>> THE DEEP EYNDE (Los Angeles)
>> Caotici, istintivi, melodici e taglienti.
>> Da Los Angeles, i Deep Eynde continuano ad essere una delle ultime band rimaste ad aver fatto parte del movimento underground della Hollywood dei primi anni Novanta.
Fondati dal cantante Fate Fatal, TDE si sono evoluti da un progetto di performance artistica ad una forza musicale e sebbene la loro musica sia estremente difficile da catalogare, i Deep Eynde sono diventati una pietra miliare della scena underground americana.
La prima incarnazione come band vera e propria è avvenuta nel 1992, con un affilato suono di chitarra che era melodico ma al tempo stesso tagliente.
Con canzoni come "Voodoo Baby”, “Four Four Four”, e “Sandman”, la band incominciò a venir classificata come death rock, staccandosi dall’originale etichetta Batcave del primo pezzo registrato.
>> Alla fine degli anni Novanta la band subì dei cambi di formazione: il chitarrista Pshichobilly ( Daniel De Leon) ed il bassista Punk 77 ( Chris Notsoverynice) hanno reso il sound più pulito, melodico ed al tempo stesso retrò. Brani come “13th Floor” e “Swingtime” sono esempi perfetti. Tra la fine degli anni Novanta e l'inizio del 2000 la band ha sviluppato il proprio suono post-punk, incorporando chitarre taglienti ed accattivanti melodie, come si possono sentire in "Suicide Drive", l'album uscito nel 2002.
>> La loro pubblicazione del 2005, "Shadowland" su Duane Peters’ Disaster Records (U.S. Bombs) è una terrificante fusione di tutto quello che la band è stata precedentemente e del suo nuovo approcio nel fare musica. Le influenze punk delle origini si sono infiltrate in questo album e i brani sono diventati più corti e meno strutturati con livelli elevati di energia.
Nel 2007 è uscito "Bad Blood" e, con l'ultimo album, BlackOut, nel 2008, la band è ritornata alle loro origini con un suono più cupo ed organico.
>> Discografia:

>> 1995: City Lights - Apollyon Records
>> 2002: Suicide Drive - Apollyon Records2
>> 2004: Shadowland - Disaster / Bomp Records
>> 2005:Shadowland - People Like You Records
>> 2007: Bad Blood - People Like You Records
>> 2008: Blackout - People Like You Records
>> http://www.myspace.com/thedeepeynde

>> http://www.deepeynde.com

>> CARILLON DEL DOLORE (Roma)
>> Il gruppo “dark” per eccellenza per la prima volta a Milano, in occasione dell'uscita della doppia antologia di inediti "Per Portarti Questo Scrigno".
>> Tra leggende, voci di corridoio e poche fonti certe, il loro culto è arrivato intatto fino ad oggi e non è un caso se ancora oggi ci sono ancora schiere di fan che cercano loro materiale, che passano ore a riguardare le loro copertine o ad ascoltare ed imparare a memoria i loro testi e canzoni.
>> La dark band italiana per eccellenza si formò all’interno della scena punk new/wave romana di inizio ottanta ( Illogico, Videozona, Style Sindrome, Luxfero, Bloody Riot e molti altri): Tommaso Timperi e Franzisco Franco provenivano dai Panzer Commando, band hardcore punk tra Germs e Discharge; Paolo Taballione, invece, dagli Atrocity Exhibition band all’incrocio tra Cure, Joy Division e Bauhaus ma con un accento tribale e malato. La fervida attività live e la frequentazione del ritrovo punk romano, il Bibo Bar, portò Paolo e Tommaso a conoscersi. Nel 1983 i Carillon del Dolore erano nati tra ore incessanti di prove in cantina e la volontà di fare qualcosa che doveva sovvertire ogni regola di ordine, e proprio questa “attitudine punk” portò alla produzione di composizioni così tortuose e articolate al tempo stesso.
>> "Fiori malsani" è il loro primo lavoro in cui, oltre ad un influenza della wave anglosassone dell’epoca, c’era una forte furia post punk, pregna di accelerazioni e decelerazioni, a cui si contrapponeva l’acidissima slide guitar di Taballione, ma già nell’album successivo, "Trasfigurazione", la furia post punk dell’esordio viene smussata. I suoni si fanno più freddi e chirurgici, viene abbandonato l’inglese a favore della nostra lingua madre e negli album successivi la lentezza viene sempre più esasperata.
>> Cambio di formazione nel 1984 e cambio di nome l'anno successivo, anno in cui Valor dei Christian Death, in veste di arrangiatore, fece implodere la band che sparì nel nulla venendo consegnata alla storia. Nel 2007 il primo saluto postumo agli ammiratori, che continua anche quest’anno per un ultima danza.
>> Irripetibili ed inimitabili, viaggiano ancora nel cuore e nella mente di coloro che, oggi come allora, si lasciano trasportare dalle loro melodie.
>> Discografia
>> 1983: Fiori Malsani - Tempio Tabù Records 001
>> 1984: Trasfigurazione - Contempo Records
>> 1985: Ritratti Dal Vero - Album autoprodotto
>> 1985: Capitolo IV - Contempo Records
>> 2008: Per Portarti Questo Scrigno - Doppia antologia - In The Night Time Records
>> http://www.myspace.com/carillondeldoloreofficial

>> AIDONS LA NORVEGE (Perugia)
>> Ipnotica magia di culto.
>> Band post-punk perugina attiva dal 1982 al 1988
vanta numerose esibizioni live tra cui un mini tour in Germania.
>> Fondati nel 1982 a Perugia come quartetto, con musicisti provenienti da altre esperienze, gli Aidons La Norvege hanno esordito dal vivo con una formazione a tre elementi (Francesco Frondini-voce-sax-synth, Augusto Croce-chitarra, Massimo Rossi-basso) ed una drum machine. 
Il nome del gruppo proviene da un manifesto di propaganda uscito in Francia nel 1940 per protestare contro l'invasione nazista della Norvegia. 
Nel 1983, con l'ingresso del batterista Alessandro Costantini la formazione si è stabilizzata.
Il gruppo tenne diversi concerti in varie città italiane, e nel 1985 organizzò insieme ai concittadini Militia un tour tedesco.

>> Nello stesso anno vennero presi i contatti con una casa discografica indipendente toscana, la Spittle Records, per la realizzazione di un mini-LP.
Nel corso della loro carriera gli Aidons La Norvege hanno suonato in molte città e in alcuni noti locali italiani (lo Slego a Rimini, il Gratis a Senigallia, il Big Club e l'Hiroshima Mon Amour a Torino, lo Uonna Club a Roma, il Riot a Napoli, il Prego/Odissea 2000 a Milano, e poi in Piazza della Libertà a Firenze, al Teatro Espero di Roma, al Teatro della Luna di Polverigi (AN), ecc..) e sono uno dei pochissimi gruppi della new wave italiana ad aver suonato all'estero, caso ancor più raro per un gruppo che cantava in italiano.
>> Discografia
>> 1986: La Sfida - Spittle/Label Service
>> http://www.acroce.it/aln.htm
http://www.myspace.com/aidonslanorvege

>> LTD (Milano)
>> Milano in fermento. Mi-decay è un collettivo che da un paio di anni sta lavorando con passione e dedizione al proprio progetto, con continuità ed ottenendo buoni risultati di crescita, progetto che ha l’obiettivo che possiamo sintetizzare in poche parole: mantenere viva e diffondere la contro-cultura punk in tutte le sue forme, a partire da quella musicale, dando spazio in primo luogo ai suoi padri fondatori, anche a coloro che danno modo a questa controcultura di continuare ad esistere, cioè a quei “bravi ragazzi”, che come nel ’76, imbracciano il loro strumento e sparano i loro colpi contro la cultura mainstream: fondamentale per questo progetto è lo stimolare il ricambio generazionale.
>> E’ con grande orgoglio quindi che mi-decay presenta il debutto di questi “figli” della scena milanese.
>> http://www.myspace.com/elletidi

>> AfterShow Party:

>> Dj set darkwave, post punk, new wave, synthpunk, etc…
Dj Mark Splatter
>> (Los Angeles, Berlin – RadioGhoulSchool)
&
very special guests

>> Info Location: Club Palko - Via Clerici, 342 - Sesto S. Giovanni (Mi) - In fondo a V.le Fulvio Testi