Addio a Norman Whitfield

Addio a Norman Whitfield
A poche settimane dalla morte di Isaac Hayes e di Jerry Wexler (vedi News) scompare un altro nome illustre dell’epoca d’oro della soul music: l’autore e produttore Norman Whitfield è morto ieri, 16 settembre, a 67 anni a causa di complicazioni legate al diabete.
Nativo di Harlem, Whitfield era stato ingaggiato a 19 anni dalla Motown, e per un decennio – tra metà anni Sessanta e metà anni Settanta – costituì insieme a Barrett Strong una delle firme più riconoscibili e di maggiore successo per la leggendaria etichetta di Detroit, creando nel frattempo un sofisticato stile di produzione ricco di effetti sonori e noto come “psychedelic soul” che segnò la strada a band come Sly & the Family Stone, War e Funkadelic. Innumerevoli i suoi hit per i Temptations (“Ain’t too proud to beg”, “I wish it would rain”, “Cloud nine”, “Ball of confusion”, “Just my imagination”, “Papa was a rolling stone”), e fruttuosa la sua collaborazione anche con altri artisti Motown come Marvin Gaye, Gladys Knight & the Pips, Marvelettes e Edwin Starr (la “War” ripresa anche da Bruce Springsteen). Tra i suoi maggiori successi si segnalano anche “Money” (incisa anche dai Beatles), la celeberrima “I heard it through the grapevine” (portata al successo dalla Knight, da Gaye e dai Creedence Clearwater Revival) e, in epoca post Motown, “Car wash” e “Wishing on a star” dei Rose Royce (quest’ultima incisa di recente anche da Paul Weller).
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.