Comunicato Stampa: Walter Leonardi live @ Circolo Magnolia

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

martedì 18 dicembre ’07
ore 22.00

Walter Leonardi

Live @ Circolo Magnolia
via Circonvallazione Idroscalo, 41
20090 - Segrate (MI)

nell’ambito della Rassegna Comica

PROVACI ANCORA SAM

Walter Leonardi, attore e cantautore milanese, si esibirà al Circolo Magnolia il prossimo 18 dicembre nell’ambito della rassegna comica PROVACI ANCORA SAM.

Leonardi nella serata di martedì presenterà “Dieci canzoni per me”: uno spettacolo, ma anche un concerto, una decina di canzoni, ironiche e non, con monologhi e introduzioni che raccontano la vita gli amori la paura della morte, gli odi e le contraddizioni della nostra società. Tra una canzone e un monologo Walter Leonardi, si mette a nudo, si racconta mettendo in risalto i lati ironici della nostra vita quotidiana, aiutato solo dalla sua chitarra, che come dice Cesare Basile “suona molto male”, e dell’energia del pubblico.

BIOGRAFIA

Nato in Messico nel 1966, Walter Leonardi si è formato alla Scuola d’Arte Drammatica di Milano PAOLO GRASSI e Quelli di Grock.

Dopo aver fatto parte della compagnia di Giorgio Barberio Corsetti per molti anni (cinque produzioni - debutto come protagonista nel 1994 nel “Mefistofele” al Teatro di Taormina e nel 1999 Premio Ubu come Miglior Spettacolo con “Il processo”), aver collaborato in diverse occasioni con Paolo Rossi (nel 2004, “C.C.A. CINICI COMICI ACROBATICI” e programma televisivo SCATAFASCIO), e dopo aver “frequentato” il piccolo e grande schermo (in tv con Serena Dandini nel 2002 e al cinema per la regia di Carlo Mazzacurati e di Francesca Archibugi), sceglie una strada autonoma, rispondendo ad un’esigenza prima personale che artistica.

Sceglie la strada di chi prova a raccontare ma soprattutto spiegare a se stesso la propria generazione (senza farsi prendere dal panico possibilmente….): una generazione che non è protagonista, ma solo ingenua spettatrice della rivoluzione culturale degli anni settanta e che, invece, subisce senza possibilità di salvarsi la tonda precarietà del nuovo secolo.

Prende forma così “Come un frigo (ovvero vuoto)”: per leggere gli anni ottanta senza il manuale delle istruzioni che, leggenda vuole, avrebbero consegnato durante il movimento del 1977.

E poi ancora “Milano 70 all’ora”: mischiando frammenti di realtà e pezzi di mitologia urbana attraverso lo sguardo di un bambino che conosce la paura, l’amore, la lotta… in classe, la II B, quando fuori si è travolti dalla PAURA, dall’AMORE, dalle LOTTA DI CLASSE…

Ed infine “Dio Mercato”: unico valore rimasto dopo la sconfitta di tutto il resto. La quotidianità di un uomo - ma anche di una donna - che cerca scampoli di certezze nel consumo compulsivo di qualunque cosa, disposto a pagare… qualunque prezzo.

Dall'archivio di Rockol - 11 Artisti diventati famosi grazie ai video su Internet
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.