Bobby Brown crede che Osama Bin Laden voglia ucciderlo

Houston, abbiamo un problema. E non è la denuncia che il suo ex marito Bobby Brown ha presentato per chiederle di poter vedere la loro figlia, ma forse è l'equilibrio psichico dello stesso Brown. Il cantante, che secondo alcuni inizierebbe a risentire degli anni ed anni trascorsi a consumare stupefacenti, ha infatti affermato che teme per la sua vita in quanto Osama Bin Laden vorrebbe ucciderlo. La bizzarra dichiarazione è stata fatta da Bobby durante la registrazione di una puntata di "24 hours with..." dell'emittente televisiva ITV2; l'intervista andrà in onda nel corso del prossimo giugno. "Osama Bin Laden voleva farmi uccidere perché era innamorato di Whitney. Voleva sposare Whitney e farne una delle sue mogli", ha detto Brown. "Avevo paura per la mia vita, e sono ancora in guardia. L'uomo più ricercato del mondo mi vuole morto".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.