Sanremo: parlano gli esclusi

Sanremo: parlano gli esclusi
Non si è ancora placata l’ira di alcuni degli esclusi dal Festival di Sanremo. La più infuriata pare essere Alda Merini. La poetessa aveva scritto il testo per la canzone di Giovanni Nuti con cui il cantante si sarebbe dovuto esibire sul palco dell’Ariston. “Mi dispiace perché una settimana fa avevamo ricevuto una bellissima lettera di Pippo Baudo in cui si dichiarava entusiasta del pezzo e mi annunciava che mi avrebbe baciata molto presto”, ha spiegato la Merini. “Avevo scritto un testo bellissimo sul primo amore che quando ti investe ti trasforma in Lucifero, nel demonio”. La Merini sospetta inoltre che la sua esclusione sia legata all’ammissione di Milva con la quale, dopo la collaborazione per l’album “Milva canta Merini”, non avrebbe più avuto rapporti.
“Con Alda stiamo lavorando ad un album completo”, spiega Nuti, “e questo brano ne era un’anticipazione. Ma la vera cosa straordinaria era che l’avevo convinta a salire con me sul palco”.
Pare però possibile che i due verranno invitati ad esibirsi sul palco dell’Ariston come ospiti della manifestazione canora.
Tutt’altro che dispiaciuta si è rivelata invece Rita Levi Montalcini, la quale aveva firmato il testo per una canzone dei Jalisse. “La professoressa Levi Montalcini non è affatto addolorata. Le sue parole sulla pace, l’istruzione, la solidarietà e la condizione delle donne africane inizialmente rappresentavano una riflessione su alcuni dei temi a lei più cari”, ha spiegato la sua assistente Giuseppina Tripodi. “Non dovevano costituire il testo di una canzone. Poi è nato il progetto insieme ai Jalisse, ma anche in questo caso la canzone non doveva arrivare al Festival. E saggiamente la commissione artistica non ha ritenuto che le parole del premio Nobel potessero essere utilizzate in una competizione canora come Sanremo”.
Più critica Margherita Hack la quale aveva firmato il testo del brano “L’amica delle stelle” presentata dal giovane Stefano Pais per la selezione nella categoria Giovani. “Ho accettato solo per fare un favore ad un amico. Per me Sanremo è una tale noia, non lo vedo mai. Non capisco la gente che si appassione tanto a questo genere di cose. Pippo Baudo è solo uno dei tanti presentatori, non trovo nulla di straordinario in lui. Gli preferisco il commissario Rex”.
Baudo ha immediatamente risposto all’astrofisica: “Margherita Hack può guardare quello che vuole, anche le stelle che le conosce benissimo”.
La cantante Ottavia Fusco è convinta che l’esclusione del suo brano sia stata causata dalla polemica provocata da Sanguinetti (autore del testo) sulle sue dichiarazioni sulla “restaurazione dell’odio di classe”: “Sono sicura che la sua uscita ha influito molto sull’eliminazione della nostra canzone”. (Fonti: Quotidiano Nazionale, Corriere della Sera, al Repubblica, Il Messaggero)
Dall'archivio di Rockol - Tutti i vincitori del Festival di Sanremo dal 1981 al 1990
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.