Il PVI parte con uno scoop: ecco il vero inventore di MTV

Le cronache danno, a seconda dei resoconti, la nascita del videoclip tra il 1975 ("Bohemian rhapsody" dei Queen) e il 1979 ("Video killed the radio star" dei Buggles), e la creazione di MTV per il 1° agosto 1981. La videomusica ha però un ideatore che queste cronache non riportano: Michael Nesmith.
La prima giornata del Premio Videoclip Italiano (fino a Venerdì allo IULM di Milano - vedi news per il programma completo) si è aperta oggi, 15 novembre, con piccolo grande scoop: un'intervista a questa importante e misconosciuta figura della cultura popolare contemporanea.
Nesmith nasce in musica e in televisione, come membro della risposta americana ai Beatles, i Monkees, lanciati proprio da una serie televisiva a fine anni '60. All'inizio degli anni '70 esce dalla band, e inizia a sperimentare con il video, fino a inventare il formato che sarà alla base del clip e MTV, soprattutto con "Popclips", del 1977. "Dopo aver fatto il primo video, che era 'Real', la gente ha incominciato a vederlo e a chiedermi "a cosa serve? Non c'è posto per questo tipo di programma!", ha raccontato Nesmith nell'intervista video proiettata oggi in Aula 401 dell'università milanese. "Al tempo l'ho chiamato music video ma non sapevo come chiamarlo in altro modo. Allora ho detto a me stesso che forse quello che avevo bisogno di fare era creare una sorta di programma che potesse ospitare questo tipo di materiale: ecco come mi è venuta l'idea di 'Popclips'".
Il programma venne trasmesso sulla rete tv per ragazzi Nickelodeon, e da lì nacque l'idea di MTV, la cui direzione venne offerta proprio a Nesmith, che la rifiutò:, giudicando l'idea troppo commerciale e troppo poco artistica.
Il Premio Videoclip Italiano continua domani, 16 novembre, con il Liga-Day, dedicato alla produzione multimediale dell'artista emiliano.
Dall'archivio di Rockol - La dura vita della star: quando chi sta sul palco diventa un bersaglio
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.