Imboscata delle ecologiste, contestata Beyoncé

Imboscata delle ecologiste, contestata Beyoncé
Per Beyoncé si prospettava una bella serata. La cantante aveva acconsentito ad incontrare, per fini benefici, un gruppo (prevalentemente femminile) di sue fan presso un noto ristorante di New York. La signorina Knowles, secondo fonti USA, immaginava una bella cena con il gruppo che aveva vinto l'onore di mangiare con lei attraverso un'asta online su eBay. Ed aveva invitato anche sua madre, pensando appunto ad una serata tranquilla con delle ammiratrici. Invece le ammiratrici non erano tali: erano attiviste dell'associazione ecologista ed animalista PETA, People for the Ethical Treatment of Animals, incavolate nere con la cantante. Beyoncé infatti ha lanciato una nuova attività, la linea di moda House of Dereon, la quale utilizza anche pelliccia. Una militante ha chiesto a bruciapelo all'ex Destiny's Child: "Lo sai che gli animali vengono strangolati e gassati per vanità, per farne delle pellicce? Dovresti riconoscere che indumenti di pelliccia non solo sono pacchiani, ma anche orribilmente crudeli". Beyoncé, imbarazzata, è rimasta a bocca aperta. Poi lei e la mamma hanno preferito abbandonare il ristorante.
Gli indumenti della House of Dereon sono al momento venduti solamente a Culver City, Redondo Beach, Los Angeles, Hayward, Concord, Long Beach, Santa Barbara, South Lake Tahoe e San Francisco.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.