I Rapture pubblicano il nuovo album

I Rapture hanno completato le registrazioni del loro nuovo album. Il CD è stato intitolato "Pieces of the people we love" e sarà pubblicato il prossimo 4 settembre; il primo estratto è "Get myself into it", nelle rivendite dal 21 agosto. Per "Pieces of the people we love" il gruppo statunitense si è affidato a vari produttori: Danger Mouse (in passato con i Gorillaz), Paul Epworth (Bloc Party) ed Ewan Pearson (Franz Ferdinand). Tra i brani che appariranno sul CD sono da annoverare "The devil", "Live in sunshine" e "WAYUH", quest'ultimo acronimo di "Woo, alright, yeah, uh huh". Vito Roccoforte e soci saranno in Italia per una sola data, il prossimo 24 settembre al Rolling Stone di Milano.
La band, il cui precedente lavoro è stato "Echoes" del 2003, è insieme da sei anni ed i gruppi ai quali è stata accostata sono molteplici: si va, a seconda delle opinioni, dai PiL ai Gang Of Four.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.