Comunicato Stampa: Unica data italiana per gli Yeah Yeah Yeahs

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.


YEAH YEAH YEAHS
+ Celebration

MERCOLEDI’ 31 MAGGIO 2006
MILANO - ROLLING STONE
Corso XXII Marzo, 32 Infoline Indipendente 0434 208631
Prezzo del biglietto € 18,00 + diritti di prevendita

Apertura porte ore 19.30
Celebration on stage ore 21.00
Yeah Yeah Yeahs on stage ore 22.00

Informazioni su come acquistare i biglietti:

· in tutti i Punti Vendita TicketOne (per conoscere il Punto Vendita TicketOne più vicino visita il sito www.ticketone.it)
· oppure chiama il Call Center TicketOne 899.500.022 (per informazioni e acquisto)

· telefonicamente con Pronto Pagine Gialle 89.24.24 (attivo 24 ore su 24)
· in tutte le prevendite abituali
· online sul sito di Ticket One

Gli Yeah Yeah Yeahs nascono nel 2000 a Williamsburg (Brooklyn ),quando Karen O (voce) e Nick Zinner (chitarra) si incontrano per caso in un tipico bar newyorkese.
Prima che un’illuminazione divina li colpisca, convincendoli della possibilità di diventare uno dei migliori gruppi rock’n’roll-art punk-disco-qualsiasigenerevogliate della città, provano a buttar giù un po’ di canzoni in stile folk acustico.
Per munirsi di una potente ossatura ritmica chiamano a raccolta anche Brian Chase (batteria), un vecchio amico di Karen dai tempi in cui frequentavano l’Università dell’Ohio. Suonando attraverso du amplificatori diversi, Nick è in grado di provvedere al resto, quindi non si sente propriamente il bisogno di un bassista.

All’inizio del 2001, presso i Teel’s Funhouse Studios di Manhattan, gli Yeah Yeah Yeahs registrano un EP d’esordio che porta il loro nome (ma è conosciuto anche come “Bang! EP”).
Se il loro EP e i ruvidissimi live show in giro per New York (ad esempio il concerto di debutto come band di supporto per White Stripes) non fossero niente di speciale, nessuno si accorgerebe della loro esistenza. Al contrario, voci eccitate in acclamazione degli YYYs continuano a spargersi a macchia d’olio, sia nei cuori degli appassionati di musica che nella testa dei critici.

Il primo assaggio di un live degli YYYs in Inghilterra arriva a fine marzo 2002 alla Brixton Academy ,con Karen O che salta sull’enorme palcoscenico indossando un vestito rosa da ballo del liceo e pantaloni alla zuava in tessuto crépe . Le loro spillette a forma di coniglietto, le t-shirt con il logo “wanna fuck?” e le borsette in pezzo unico fatte a mano diventano dei must fra gli accessori di ogni emula di Karen O e vanno esauriti piuttosto in fretta.


Nell’aprile del 2002 il famigerato EP viene pubblicato in Inghilterra. Nonostante la frase ironica “come fottuto figlio, fai schifo…”, “Bang!” riesce a non farsi notare dalla censura ed ottiene perfino un airplay radiofonico in pieno giorno.
A giugno, gli YYYs tornano a suonare al Meltdown di David Bowie, al Mardi Gras e al Garage.
Per la fine del 2002, New Musical Express mette l’EP al secondo posto dei migliori singoli dell’anno.
Il secondo singolo, “Machine”, pubblicato in settembre, riesce ad arrivare al n. 33 della classifica dei singoli più venduti e diventa Singolo della Settimana sia su Kerrang che su X-Ray. Il merito di questo traguardo è da accreditare ai fan e al loro imponente passaparola, oltre alle onnipresenti recensioni della stampa specializzata.

All’inizio del 2003 gli YYYs completano il loro album d’esordio, mixato a Londra con l’aiuto di Alan Moulder (U2, Cure, Nine Inch Nails, Smashing Pumpkins, Depeche Mode, ).

Dopo essersi fatti vedere da un po’ di etichette, gli YYYs firmano un contratto con la Universal che nel mese di maggio pubblica l’album “Fever To Tell”, mentre la band si trova in tour negli Stati Uniti.
Immediatamente è un grande successo e NME li mette in copertina per ben due volte.
I singoli “Date With The Night”, “Pin” e “Maps” (il cui videoclip ha ricevuto 3 nominations agli Mtv Awards) spopolano ovunque facendo diventare Karen O' il nuovo volto femminile del rock. Con il suo look ed il suo stile la cantante ha dettato legge in fatto di moda alternativa per almeno un anno.

Nell'ottobre 2004 esce “Tell me What Rockers To Swallow” un fantastico DVD live girato al Filmore di San Francisco dal loro regista preferito, Spike Jonze, che ha diretto anche l'ardito video di “Y Control”, ultimo singolo estratto da Fever To Tell.
Dopo l’uscita del DVD la band si ritira dalle scene per circa un anno e oltre a preparare il nuovo album porta avanti vari progetti.


In questo periodo Brian ha suonato in molte band e provato molti tagli di capelli diversi. Nick ha pubblicato un libro fotografico, intitolato “I Hope You Are All Happy Now” e poi ha subito il furto della sua macchina fotografica, inoltre, insieme a Karen, ha collaborato con Har Mar Superstar alla realizzazione dell’album “The Handler”.

Nel 2006 gli Yeah Yeah Yeahs ritornano con l’album “SHOW YOUR BONES”, uscito il 24 marzo per Universal e a Maggio saranno in Italia per un’unica imperdibile data.
Il nuovo album si preannuncia come il disco che renderà la band ancora più popolare, grazie ad un sound più curato e brani ancora più coinvolgenti.
Show Your Bones è stato registrato a Los Angeles con il produttore Squeak E. Clean e mixato a Londra con Alan Moulder.
"Show Your Bones” (fa vedere le tue ossa) è quello che succedete quando metti le dita nella presa della corrente," ha spiegato la cantante Karen O. "Forse c'è una certa corrente elettrica che scorre attraverso le tracce del nuovo album per illuminarvi dall'interno e farvi ridere, o piangere... o friggere. O forse no."

“Gold Lion” è il titolo del primo singolo estratto dal nuovo album. Il video del singolo è stato diretto da Patrick Daughters, già regista di altri video della band.
Per lanciare l'uscita del nuovo disco, gli YYYs saranno impegnati in un mini tour, che partirà negli Stati Uniti durante il mese di febbraio.
Alla band si unirà un quarto membro durante il loro imminente minitour. Il trio ha arruolato il chitarrista Imaad Wasif (New Folk Implosion) per le sei date americane di questo mese.

www.yeahyeahyeahs.com
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.