Comunicato Stampa: Gennaro Cosmo Parlato al Teatro del Parco

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

Teatro del Parco -10 marzo 2006

“CHE COSA C’E’ DI STRANO?”
GENNARO COSMO PARLATO
e la sua compagnia di musici, lirici e trasformisti…

Una curiosissima rilettura degli anni ’80, attraverso una divertente ed originale operazione di trasformismo musicale.

Orario spettacolo : ore 21.00

BIGLIETTI intero € 10; ridotto € 8
VENDITA BIGLIETTI Il giorno antecedente ad ogni spettacolo al Teatro del Parco dalle ore 18.00 alle ore 20.00 e il giorno dello spettacolo dalle ore 20.00.
Prenotazione e vendita telefonica tel. 899.500.055 (costo chiamata 0,80 cent + iva al minuto).

Dopo l’esordio del nuovo spettacolo al TEATRO CIAK di Milano, accolto con grande entusiasmo da critica e pubblico, venerdì 10 Marzo al Teatro del Parco di Mestre arriva, unica data del triveneto, GENNARO COSMO PARLATO e la sua originale rilettura della musica leggera italiana.

CHE COSA C’E’ DI STRANO? non è un concerto, ma un vero e proprio spettacolo di teatro musicale, quasi una rivista del defunto avanspettacolo. E di questa sorprendente compagnia di musici, lirici e trasformisti il degno capocomico è GENNARO COSMO PARLATO.

Reso popolare dalla partecipazione a MARKETTE, apprezzato da Maurizio Costanzo che lo ha voluto ripetutamente ospite nei suoi programmi, vincitore l’estate scorsa del PREMIO CAROSONE a Napoli con una emozionante rivisitazione di MARUZZELLA, già collaboratore e autore di testi e musiche per artiste come Mina – sua la bellissima e struggente Fragile contenuta nell’ultimo album BULA BULA -, Donatella Rettore, Loredana Bertè, Fiordaliso, GENNARO COSMO PARLATO ha coltivato negli ultimi anni un proprio progetto musicale, operando una brillante rilettura di alcuni tra i più popolari “classici” della canzone italiana degli anni ’80.

Il risultato è una divertente e raffinata operazione di trasformismo musicale, grazie alla quale i brani sottoposti a nuovo arrangiamento hanno assunto non solo sonorità, ma anche atmosfere del tutto inaspettate. Così Donatella di Donatella Rettore si trasforma in un intenso sirtaki, A Lei di Anna Oxa in un lezioso brano country, Comprami di Viola Valentino in un grottesco bolero, Non voglio mica la luna in un appassionante tango argentino… e così via.

Su questa ossatura di canzoni – alcune, del repertorio internazionale degli anni ‘80, registrate appositamente per lo spettacolo – Matteo B. Bianchi, Giorgio Bozzo e Max Croci – quest’ultimo cura anche la regia - hanno cucito una serie di sketch umoristici per indurre lo spettatore a recuperare dal fondo della propria memoria i sapori e le atmosfere del decennio dell’edonismo reaganiano e delle spalline imbottite
Certo l’intento di questo recupero non è filologico: tutt’altro! La compagnia e gli autori di CHE COSA C’E’ DI STRANO? giocano in un melting pot con gli stili e condiscono volentieri le loro trovate con salse dal sapore retro, senza aver timore di spingersi ai confini con la surrealità.
Dall'archivio di Rockol - Artisti che odiano i loro successi: 11 casi da manuale
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.