ODB dei Wu-Tang Clan contrattacca e denuncia la polizia

Dopo essere stato scagionato dall’accusa d’aver sparato alla polizia di New York nel corso dell’ormai celebre incidente del 15 gennaio, Ol’ Dirty Bastard dei Wu-Tang Clan ha incontrato la stampa ed ha manifestato, di concerto col suo avvocato, l’intenzione di denunciare il dipartimento di polizia della città. Russell Jones - questo il vero nome del rapper - ha chiamato “bugiardi” i poliziotti che gli hanno sparato (pare siano stati esplosi otto colpi contro il suo veicolo), ha affermato che lui una pistola non l’ha mai posseduta e si è augurato che la polizia possa rifondergli il danno morale causatogli con la detenzione d’una settimana con “la cifra più alta possibile”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.