Comunicato Stampa: Il weekend al Gate52

Comunicato Stampa: Il weekend al Gate52
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

GATE52
Your music terminal
S.S. 11, Loc. Ferlina – Bussolengo, Verona
Nei pressi del Centro Commerciale Auchan, vicino al Village
www.gate52.it

Venerdì 3 marzo
SEPTEMBER GROOVE
(70’s disco funky)
Special guest
SANGUE BLUES
(rhythm’n’blues)
A seguire
dj set AL#FA
(rock, rock hits, rock’n’roll)
Inizio ore 23.00, apertura al pubblico ore 22.00.

Sabato 4 marzo
VISION DIVINE
(metal)
Special guest
S.I.T.E. + PATHWEAVER
(metal)
A seguire, METAL dj set
Inizio ore 22.30, apertura al pubblico ore 22.00.

Fine settimana con una festa anni ’70 e un mini festival metal per il Gate52 di Bussolengo (VR).
Si parte venerdì 3 marzo con i veronesi September Groove, che come d’abitudine regaleranno al pubblico del Gate52 un perfetto concerto in stile dance hall anni ’70. Un percorso storico attraverso la miglior produzione disco funky anni ’70 (con qualche puntata negli ’80). In repertorio brani di Earth Wind & Fire, Ray Parker Jr, Patty Labelle, Kool & the Gang, Gloria Gaynor, Village People, Chic, KC & the Sunshine Band, T-Connection, Trammps, Odissey, Barry White, Gimmy Bo Horn, Boney-M, Randy Mc Donald, Sylvester, Sister Sledge, T. Russel, C. Lynn, J. Wakelin e molti altri campioni della funky dance internazionale. Ad aprire la serata, un gruppo di Bussolengo, i Sangue Blues. Attivi da dieci anni, propongono un repertorio rhythm’n’blues che porta in se la lezione di Blues Brothers e The Commitments, senza dimenticare i grandi del genere: BB King, Otis Redding, Sam & Dave, Wilson Pickett e molti altri. Al termine del concerto un dj set a cura di Al#Fa, che toccherà rock, rock’n’roll e molti altri generi. Gate52 apre alle 22.00, i concerti iniziano alle 23.00 circa.
Sabato 4 marzo torna protagonista il grande metal. Headliner della serata i Vision Divine, band fondata da Olaf Torsen, ex chitarrista di Labyrinth, già passati dal Gate52 con grande successo. Vision Divine sono considerati tra le migliori formazioni italiane di speed power metal sinfonico. Non mente il loro curriculum, che li ha portati ad esibirsi in tutto il mondo, quali alfieri del metal made in Italy. Di supporto, due band giovani ma già ben note. I S.I.T.E. di Vicenza e i veronesi Pathweaver. I concerti iniziano alle 22.30, Gate52 aprirà alle 22.00.

INFORMAZIONI AL PUBBLICO: Tel 340 54 48 586 – info@gate52.it / www.gate52.it
COME ARRIVARE AL GATE52: Autostrada A22 uscita Verona Nord; tangenziale per Trento uscita Brescia-Peschiera. Proseguire 1 Km, Gate52 si trova a destra. (dir. Village).

Venerdì 3 marzo

SEPTEMBER GROOVE
I September Groove nascono nel settembre del 1998 da 9 musicisti che provengono tutti da diverse esperienze musicali, dal rock al pop, all’acid jazz al rhythm & blues, ma tutti quanti accomunati da un obiettivo chiaro: far ballare e divertire la gente.
Quale altra musica avrebbe potuto essere più efficace della disco dance degli anni ‘70 e ‘80? Questo genere, tra l’altro, è fortemente influenzato dalla black music e quindi retaggio praticamente di tutti i componenti attuali della “3F”, ovvero la “Fantastica Funky Family”, nome che scherzosamente usano tra di loro. Il gruppo si ispira e propone un repertorio funky dance con brani di Earth Wind & Fire, Ray Parker Jr, Patty Labelle, Kool & the Gang, Gloria Gaynor, Village People, Chic, KC & the Sunshine Band, T-Connection, Trammps, Odissey, Barry White, Gimmy Bo Horn, Boney-M, Randy Mc Donald, Sylvester, Sister Sledge, T. Russel, C. Lynn, J. Wakelin e molti altri campioni della funky dance internazionale .
Nel 2004 debuttano discograficamente con il cd “Play that sound”, registrato al Funk Lab, pubblicato dall’etichetta Freecom e prodotto da Alberto Benati, produttore e tastierista dei Ridillo. In “Play that sound” i September Groove suonano 5 inediti (firmati September/Ridillo) e 5 classici del funky internazionale. Attualmente presentano un live entusiasmante che li ha portati ad essere la “party band” più richiesta nel nord-est italiano.

SANGUE BLUES
Il nome Sangue Blues vuole trasmettere l'idea di una musica passionale, profonda, una musica che nasce da dentro, e che scorre fino a trovare il pieno compimento in una chitarra, in un piano, in una voce... I Sangue Blues propongono i brani classici di grandi artisti che hanno fatto la storia del blues e dell'R n'b: BbKing, Otis Redding, Sam & Dave. Wilson Pickett ecc.
La band nasce nel giugno del 1996 per puro divertimento. I primi 4 anni sono una lunga e difficile gavetta che, tra continui cambiamenti di line-up e di scelte stilistiche, permette però ad alcuni componenti di consolidare l' amicizia: sono Denis (trombone), Samuel (vox), Nicola (bass) e Claudio (sax). Nel '99 arriva il chitarrista Silvio, nel 2000 Giovanni (tromba) e Tormen (batteria). Nel 2001 arriva Damiano (tastiere), che porta nel gruppo esperienza ed ancora più energia.
Sito ufficiale
www.sangueblues.it

Sabato 4 marzo

VISION DIVINE
I Vision Divine nascono nel 1998, inizialmente come progetto solista di Olaf Thorsen (allora chitarrista dei Labyrinth).
Ben presto però torna a collaborare con lui Fabio Lione (già nei Labyrinth all'epoca del loro primo album “No Limits” e tutt'ora nei Rhapsody), e il progetto si trasforma rapidamente in una vera e propria band, che prende il nome da “Vision”- il vecchio nome dei Labyrinth, all'epoca in cui Olaf li formò – e “Divine” – il titolo di quello che avrebbe dovuto essere il suo primo album solista.
Completano la formazione Mat Stancioiu (drums), Andrew Mc Pauls (keyboards) e Andrea Tower Torricini (Bass). Nel 1999 esce il primo album intitolato “Vision Divine”che riscuote subito grande successo. Nel 2001 la band inizia le registrazioni del nuovo lavoro, intitolato “Send Me An Angel”, che uscirà poi nel Gennaio 2002. Al termine dello stesso anno Olaf decide di lasciare i Labyrinth per concentrarsi esclusivamente sui VD ed allontanare ogni possibile voce che voleva i VD come un semplice side-project. La band nei primi 3 anni di vita pubblica 2 albums che grazie a un ottimo risultato di vendite la porterà a suonare in giro per il mondo, e risalta in particolar modo il tour sold-out da Headliner in Sud America (2000) (Argentina, Cile, Brasile, Panama, Messico), prima Heavy Metal band italiana in Assoluto. Sempre con lo scopo di dare un'identità ben definita alla band, Mat Stancioiu e Andrew Mc Pauls tornano ad essere esclusivamente membri dei Labyrinth, e vengono rimpiazzati da Oleg Smirnoff (Keyboards – ex Eldritch, Death SS) e Matteo Amoroso (Drums- ex Athena).
Nel 2003 la band comincia la stesura del nuovo album, quando purtroppo per motivi contrattuali esterni alla band, sorgono alcuni gravi problemi organizzativi riguardanti l'attivita' di Fabio Lione in seno ai VD. Dopo alcuni mesi, viene presa di comune accordo la decisione di separarsi amichevolmente, e il nuovo cantante viene scelto nella persona di Michele Luppi , talentuoso singer con una grande esperienza live e con doti tecniche fuori dal comune. Con la nuova formazione vengono completati gli ultimi brani mancanti e viene inciso il nuovo album dal titolo “Stream of Consciousness”, uscito nell'Aprile del 2004.
Con una nuova line up, e con rinnovati stimoli, la band scioglie tutti i passati contratti discografici e firma nuovi deals con Scarlet Records per L'Italia, King Records per il Giappone, e Metal Blade per il resto del mondo, e sicuramente da questo momento nessuno potra' piu' pensare ai VD come ad un semplice side-project. Nel 2004, i VD portano il sound dell'ultimo album in tutta Italia. Passato un anno dall'uscita del cd, nell'aprile del 2005, a seguito di incessanti richieste da parte della casa discografica e dei fan, registrano il loro primo DVD. Dopo quasi tre mesi di gestazione viene pubblicato “Stage Of Consciousness” che riproduce per intero, su DVD, l'ormai osannato “Stream Of Consciousness”.
Nel mentre, viene preparato il nuovo concept album che Olaf ha sapientemente pensato e scritto, in collaborazione con Oleg Smirnoff e Michele Luppi.
Nell'Ottobre del 2005, in concomitanza con l'uscita del DVD in Giappone la band parte per solcare, con successo, i palchi di Osaka e di Tokio nel paese del sol levante!
Tra l'Ottobre (Giappone) e il Novembre (in tutto il mondo) del 2005, esce l'ultima produzione della band, TPM che conferma la maturità del gruppo.Nel gennaio 2006 la band subisce un’ulteriore cambiamento di line up con l’ingresso di Alessio “Tom” Lucatti (Keyboards) e Ricky Quagliato(Drums). Il prossimo traguardo sono i concerti live e per questo i Vision Divine si stanno preparando al meglio!!
Formazione
Olaf Thorsen: chitarra
Michele Luppi: voce
Federico Puleri: chitarra
Alessio “Tom” Lucetti: tastiere
Andrea “Tower” Torricini: basso
Ricky Quagliato: batteria
Sito ufficiale
www.visiondivine.it

S.I.T.E.
L'attuale formazione dei S.i.t.e. , "Smoke In The Eggs", nasce a Vicenza nel 2002.
La band inizia fin da subito a comporre pezzi propri.
Prende forma un suono originale, difficilmente riconducibile ad una sezione Metal ben precisa, a causa delle diverse matrici sonore ed esperienze musicali dei componenti del gruppo.
L’ obbiettivo dei S.i.t.e. è, fin dall’ inizio, perseguire una linea dura.
Sperimentano varie sonorità che li portano all' auto-produzione del loro demo "Primo Stadio", registrato presso lo studio MODUS P.M. di Angelo Giordano. Davvero un "primo stadio" della musica dei S.i.t.e. che di giorno in giorno subisce sviluppi e cambiamenti in tutte le direzioni, fino ad approdare al suono che oggi li caratterizza. Il gruppo partecipa a vari concorsi (con ottimi risultati nelle classificazioni e ottimi risultati di vendita dei propri lavori, CD e gadgets come magliette cappellini polsini... tramite queste esibizioni, la band acquisisce sempre più pubblico e sempre più conoscenze) e inizia il “Primo Stadio Tour”, che li porterà ad esibirsi su numerosi palchi con gruppi di grosso calibro.
Una band ormai affermata nel vicentino, i S.i.t.e. portano la loro musica anche in altre città del nord italia sempre avendo risultati positivi... si portano sullo schermo con la realizzazione del videoclip di “Cenere” (tratta da Primo Stadio), canzone che rivela il lato melodico della band...
La Musica dei S.i.t.e. è caratterizzata da sonorità crude e pesanti, arricchite da testi crepuscolari, complessi e introspettivi.
La voce spazia tra le tecniche più disparate... dal clean con salti di tonalità esagerati , Scream e Growl... Batteria pesante, all'occorrenza veloce e basso ben lavorato... Le chitarre denotano grande influenza dal Gothic Metal.
Caratteristica PRINCIPALE è la scelta di scrivere i testi in italiano... più una sfida che altro... riuscire a portare nel Metal una lingua non sempre facile da adattare come l'Inglese.
Riscontrati ampi consensi anche da questo punto di vista. Motivo in più per continuare...
Dopo aver "prestato" alcuni dei brani di "Primo Stadio" come soudtrack per un musical, riscuotendo vari ed affollati consensi, nasce, nel 2004, il singolo "Nemesis". La band, con "Nemesis" partecipa al primo Music Village che porterà la canzone ad essere inserita all'interno di una compilation a larga scala di distribuzione in Italia. Prende forma una consapevolezza nuova, uno stile diverso... la lineUp si modifica e si sviluppa l'UNDEAD ITALIAN METAL... una miscela di generi musicali che rende unico ed estremamente innovativo ogni brano della Band... Lo stile musicale viene esaltato dall’immagine: nero predominante, pelle, bracciali di cuoio e borchie che, assieme ad una curata “scenografia”, rendono ogni loro live un vero show.

PATHWEAVER
Band nata da circa 2 anni, formata da ex elementi di HANDOFATE e ECLIPSE, genere heavy-progressive metal con produzione propria (imminente incisione primo demo) e cover (Dream Theater, Angra, Judas Priest, Queensryche...).
Per quanto riguarda le esibizioni, i vari cambiamenti di line up hanno reso l’attività live molto restrittiva in alcuni locali della provincia di Verona e al festival Delirium Rock Festival 2005 (headliner SECRETE SPHERE, STORMLORD). Da segnalare che la band quando si chiamava HANDOFATE ha partecipato ad festival estivi quali Valpolicella Metal Fest 2003 (headliner GRAVE DIGGER, WHITE SKULL) e Delirium Music Festival 2004 (headliner WHITE SKULL).
Formazione
Mattia G. Zorzi: voce e tastiera
Luca Civardi: basso
Diego Volpato: chitarra
Michele Zamboni: chitarra
Manuel Fracca: batteria
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.