Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Press Kit / 10/08/2005

Comunicato Stampa: Gennaro Cosmo Parlato a Torre del Lago

Comunicato Stampa: Gennaro Cosmo Parlato a Torre del Lago
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

GENNARO COSMO PARLATO E IL CORO DEL FESTIVAL PUCCINIANO in concerto VENERDI’ 19 AGOSTO ORE 22,00 MARINA DI TORRE DEL LAGO Sarà un evento particolare quello in programma per il 19 agosto: Gennaro Cosmo Parlato, versatile e originale artista di origine napoletana che ha recentemente pubblicato il suo primo album CHE COSA C’E’ DI STRANO? , sarà infatti accompagnato sul palco di Torre del Lago dal coro del festival Pucciniano, una delle più autorevoli e storiche istituzioni di musica lirica in Italia. Già collaboratore e autore di testi e musiche per artiste come Mina – sua la bellissima e struggente Fragile contenuta nell’ultimo album BULA BULA -, Donatella Rettore, Loredana Bertè, Fiordaliso, GENNARO COSMO PARLATO ha coltivato negli ultimi anni un proprio progetto musicale, operando una brillante rilettura di alcuni tra i più popolari “classici” della canzone italiana degli anni ’80. Il risultato è una divertente e raffinata operazione di trasformismo musicale, grazie alla quale i brani sottoposti a nuovo arrangiamento hanno assunto non solo sonorità, ma anche atmosfere del tutto inaspettate. Così Donatella di Donatella Rettore si trasforma in un intenso sirtaki, A Lei di Anna Oxa in un lezioso brano country, Comprami di Viola Valentino in un grottesco bolero, Non voglio mica la luna in un appassionante tango argentino… e così via. Ma è la voce dell’artista a caratterizzare le canzoni dell’album e a sorprendere l’ascoltatore: forgiata in anni di studio di canto lirico e popolare, essa sa raggiungere vette supreme da mezzo soprano – come in Ninna nanna – o abissi profondi - come in Non succederà più. A supporto della istrionica interpretazione dell’artista, nel disco trovano posto due cori: un compassato e serissimo trio di cantanti lirici (due tenori e un baritono) e un più sfacciato trio di sorprendenti voci maschili, armonizzate in falsetto. Appuntamento dunque per venerdì 19 agosto con Gennaro Cosmo Parlato e il coro del Festival Pucciniano, un selezione delle voci maschili del coro che, per l’occasione, metteranno da parte il loro repertorio classico come la Boheme o la Turandot, per lasciare posto a una improbabile versione di Maledetta Primavera, o di Cicale di Heather Parisi.