Mick Jagger ha amato oltre 4.000 donne (e qualche uomo)

L'irresistibile fascino del frontman dei Rolling Stones
Mick Jagger ha amato oltre 4.000 donne (e qualche uomo)

E' risaputo che i Rolling Stones sono stati tra i maggiori fautori della sacra triade: sesso, droga e rock'n'roll. Nel libro pubblicato dal giornalista statunitense Christopher Andersen nel 2012, 'Mick: The Wild Life and Mad Genius of Jagger', si evince che Mick Jagger abbia, più dei suoi compagni, incarnato il lato 'sex' della storia della band inglese.

In questa biografia viene riportato che il frontman dei Rolling Stones si sarebbe coricato con oltre 4.000 donne, e anche qualche uomo. Aldilà dei numeri, che quando raggiungono queste altezze, sono di difficile verificabilità soprattutto perché rientrano in una sfera molto ma molto personale. Comunque sia, molte delle conquiste di Jagger, come facilmente immaginabile, sono personaggi famosi. Tra le altre si possono citare l'ex Première Dame francese Carla Bruni, la Regina del Pop Madonna e l'attrice Angelina Jolie.

In particolare la strada di Mick si incrociò almeno un paio di volte con quella di un'altra leggenda del rock, Eric Clapton. Con 'Slowhand' nella parte dell'insidiato. Mick infatti si fece avanti sia con la moglie del chitarrista inglese Pattie Boyd - in precedenza ex moglie anche del Beatle George Harrison - ottenendone un nulla di fatto, sia, qualche anno più tardi, con la fidanzata di Clapton del tempo, la modella Carla Bruni.

Pare che Eric Clapton, riguardo la Bruni, abbia implorato Jagger: “Ti prego, Mick. Non questa. Credo di esserne innamorato.” Fu come parlare con un muro, Jagger non perse tempo a rompere gli indugi e si mise in un breve volgere insieme a Carla. Ha ricordato ancora Clapton: “L'ossessione per Mick e Carla mi attanagliò per tutto l'anno. Ci furono alcuni momenti orribili quando mi ritrovai a essere ospite degli Stones in un paio di show, sapendo che lei era nascosta sullo sfondo.”

Nel libro viene riportato anche il rapporto che ha sempre avuto Mick Jagger con le numerose groupies che seguivano ovunque i Rolling Stones: “Le groupies brulicavano sempre intorno a Mick. E una delle più irritanti, secondo le altre groupie del giro di New York nei primi anni '80, era una ragazza di nome Madonna.”

Una delle altre conquiste della rockstar che nella giornata di oggi compie 78 anni pare sia stata Angelina Jolie. L'attrice era stata ingaggiata per interpretare la parte di una spogliarellista nel video musicale dei Rolling Stones della canzone "Anybody Seen My Baby", brano incluso nell'album del 1997 “Bridges to Babylon” (leggi qui la nostra recensione). L'allora 54enne Jagger rimase folgorato dalla bellezza della 22enne Angelina, tanto che si spinse a dichiarare: "Mi spaventa un po', mi piace questa cosa”. La Jolie però rifiutò la corte di Jagger anche perché fresca sposa dell'attore Jonny Lee Miller. Mick non si dette per vinto e continuò a chiamarla. Lauren Taines, una amica della madre della Jolie, che ascoltò alcuni messaggi di Jagger, una volta li descrisse come "stupefacenti" e disse che lui stava "praticamente piangendo". Alla fine Angelina cedette e accettò la serrata corte di Mick.

Andersen nel suo libro riporta che l'impunito Mick, nonostante l'impegno in essere con Angelina, quella stessa sera finisce per svignarsela da qualche parte con l'attrice Farrah Fawcett: "In breve, ma è ciò che lo rende affascinante è che accadde quando Angelina Jolie e Mick erano insieme a una festa e lui sparì con Farrah". Nonostante questa partenza falsa, Mick Jagger, che non è Mick Jagger mica per nulla, riuscì comunque a convincere la Jolie a uscirci nuovamente e ad allacciare una relazione più o meno segreta che ebbe una durata di circa un paio di anni.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.