Sammy Hagar si scusa per aver parlato del "lato oscuro" di Eddie Van Halen nella sua autobiografia

"Chiedo scusa dal profondo del mio cuore”, dice il 73enne artista statunitense
Sammy Hagar si scusa per aver parlato del "lato oscuro" di Eddie Van Halen nella sua autobiografia

Nel suo libro autobiografico, intitolato "RED: my uncensored life in rock” e arrivato nelle librerie nel 2011 per la casa editrice Harper Collins, Sammy Hagar ha raccontato storie legate alla sua vita e carriera, oltre a particolari dietro le quinte sui Van Halen. Il 73enne artista statunitense, che ha fatto parte della band di “Jump” dal 1985 al 1996 e poi dal 2003 al 2006, nel suo libro di memorie ha incluso anche dettagli su alcuni comportamenti e abitudini di Eddie Van Halen, scomparso lo scorso 6 ottobre, descrivendo quest’ultimo come un "ubriacone molto arrabbiato”.

Ora, recentemente intervistato per “Inside With Paulo Baron”, Hagar - che proprio dopo la scomparsa del virtuoso delle sei corde aveva raccontato della sua amicizia ritrovata con il cofondatore dei Van Halen - ha però condiviso il suo rammarico per come ha parlato di Eddie Van Halen nel suo libro.

“Più di ogni altra cosa, per la prematura e tragica scomparsa di Eddie Van Halen, mi scuso dal profondo del mio cuore per aver svelato il suo lato oscuro che nessuno credo voglia sentire ora, ma - sfortunatamente - è nel libro”, ha dichiarato Sammy Hagar come riportato da Blabbermouth. Ha aggiunto: “Ed è vero, è tutto vero. Non è che devo dire ‘Oh, stavo mentendo’ - no, no. Se scrivessi il libro oggi, includere solo il buono di Eddie Van Halen, perché era un chitarrista brillante e geniale, un grande amico e un grande partner, fino a quando tutto è andato storto”.

A proposito delle rivelazioni su Eddie Van Halen riportate nella sua autobiografia, Hagar ha poi dichiarato: “Nessuno sapeva molto a riguardo su Eddie, ma lo vedevano sul palco e pensavano: ‘Perché si comporta così?’. E io: ‘Avresti dovuto vedere cosa è successo nel backstage!’”. E ancora: “Se avessi saputo che era malato allora, avrei capito e avrei cercato di tirarlo su, del tipo: ‘Ehi Ed, andiamo’”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.