"Io sì (Seen)" di Laura Pausini cantata dalla sua autrice, Diane Warren

Un medley in cui la cantante esegue tutte e 12 le sue canzoni nominate all'Oscar, compresa quella co-firmata e interpretata con la cantante Italiana
"Io sì (Seen)" di Laura Pausini cantata dalla sua autrice, Diane Warren

C'è ovviamente grande attesa per la cerimonia di premiazione degli Oscar 2021, in svolgimento il prossimo 25 aprile. E molta curiosità per la categoria "Best Original Song". Non solo perché in lizza c'è la nostra Laura Pausini: la cantante romagnola in nomination con "Io sì (Seen)", dalla colonna sonora di "La vita davanti a sé". Ma perché la canzone è stata co-firmata da Diane Warren, autrice di grande successo, tanto da essere alla 12° nomination ai premi più importanti del cinema - ma senza vittorie.

Così l'Hollywood Reporter a chiesto alla "Music legend" di suonare tutte e 12 le canzoni in unico medley, che potete vedere qua sotto.
Le canzoni sono "Nothing"s Gonna Stop Us Now" (dal film "Mannequin"), "Because You Loved Me" (dal film "Up Close and Personal"), "How Do I Live" (dal film "Con Air"), "I Don"t Want to Miss a Thing" (dal film "Armageddon"), "Music of My Heart" (dal film con lo stesso titolo), "There You"ll Be" (dal film "Pearl Harbor"), "Grateful" (dal film "Beyond the Lights"), "Til It Happens to You" (dal film "The Hunting Ground"), "Stand Up for Something" (dal film "Marshall"), "I"ll Fight" (dal film "RBG"), "I"m Standing with You" (dal film "Breakthrough") e ovviamente "Io sì (Seen)", dal film di Edoardo Ponti con protagonista sua mamma Sophia  Loren.

Nata a Los Angeles, nella San Fernando Valley, nel 1956, Diane Warren ha ottenuto il suo primo grande successo nel 1985 con “Rhythm of the Night” dei DeBarge. Già nell’’83 aveva collaborato con Laura Branigan per “Solitaire” e firmato un contratto editoriale con la EMI. Ha collaborato con Celine Dion, Whitney Houston, Cher e Barbra Streisand, Beyoncé, TLC, Tina Turner, Aretha Franklin e Toni Braxton, Britney Spears, N'SYNC, Lady Gaga, Hilary Duff e Lindsay Lohan, Aerosmith, Cheap Trick, Alice Cooper, Elton John, Cult e Kiss. La sua prima nomination agli Oscar è del 1988, quando concorse insieme al padre del chitarrista degli Strokes Albert Hammond Jr. Albert come coautrice di "Nothing's Gonna Stop Us Now".

"Io sì (seen)" porta anche la firma, oltre a quella di Warren e Pausini, anche di Niccolò Agliardi, che ha curato l'adattamento italiano del testo. La canzone ha già vinto il Golden Globe come "Miglior canzone originale” e Laura Pausini sarà a Los Angeles per la cerimonia, originariamente prevista a febbraio e poi posticipata a causa dell’emergenza Coronavirus, che si terrà al Dolby Theatre, e canterà "Io sì (Seen)”.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.