Bella Thorne, polemiche per il video hot in topless (con la pornostar Abella Danger) di ‘Shake It’. Guarda

La clip rimossa da YouTube poco dopo l’upload, e la cantante e attrice protesta: ‘Censura sessista, perché…’
Bella Thorne, polemiche per il video hot in topless (con la pornostar Abella Danger) di ‘Shake It’. Guarda

La cantante e attrice Bella Thorne, dal 2019 legata sentimentalmente al collega italiano Benjamin Mascolo, già Benji del duo Benji & Fede, si è pubblicamente espressa in modo molto polemico riguardo un presunto episodio di censura - a sua detta ingiustificata - che avrebbe colpito il video abbinato al suo ultimo singolo, “Shake It”, brano che dovrebbe trovare spazio nell’album di debutto dell’artista di Pembroke Pines, Florida, “What Do You See Now?”, di prossima pubblicazione.

Il video - diretto dalla stessa Thorne, e che vede la cantante in atteggiamenti intimi (esibendo anche un topless, ma “pixelato”, negli ultimi secondi del filmato) con la star americana dell’intrattenimento per adulti Abella Danger - è stato caricato all’inizio della scorsa settimana su YouTube, e poco dopo rimosso dalla piattaforma a causa del contenuto giudicato “troppo esplicito”. Nonostante la prima battuta d’arresto, la clip - che oggi ha già totalizzato oltre tre milioni e 200mila visualizzazioni - è tornata disponibile subito dopo la prima rimozione. La Thorne, tuttavia, ha colto l’occasione per denunciare quella che - a suo dire - è la doppia morale che vige, in materia di standard di decenza, nel mondo dello spettacolo.

“Ci sono un sacco di video espliciti, su YouTube, che non vengono rimossi”, ha dichiarato la Thorne a People: “Nel mio video non c’è niente di esplicito. Il fatto è che siamo io e Abella: due ragazze. Se avessi fatto la stessa cosa con un uomo tutto questo non sarebbe successo”.

“Ehi, YouTube, perché hai rimosso il mio video di ‘Shake It’?”, aveva attaccato la Thorne sul proprio canale Instagram ufficiale: “E’ perché mi sto divertendo con Abella? I cantanti uomini hanno sempre donne che sculettano nei loro video… perché noi non possiamo? La censura contro le donne deve finire! Non smetterò mai di lottare contro questa merda”.

Il misterioso takedown iniziale non è stato l’unico episodio di “oscuramento” di “Shake It”: nelle ore successive alla definitiva messa online la stessa piattaforma di YouTube è stata più volte non in grado di erogare stream a causa della grande quantità di richieste simultanee.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.