Vasco Rossi, la storia di "Che ironia"

L’album “Siamo solo noi” è uscito 40 anni fa: ne raccontiamo le canzoni una per una.
Vasco Rossi, la storia di "Che ironia"

Che ironia (musica e testo: Vasco Rossi)


Canzone minore, che svela gli ultimi spunti del Vasco cantautore puro. In lui il rock ormai ha vinto ma qua e là l’artista alterna ancora, al proprio bozzettismo a flash, scritture tradizionali come questa, molto metaforica e piuttosto jannacciana, che parla di malattie senza medici per curarle, svelando solo nel finale che si tratta, banalmente, di malattie d’amore. “Che ironia, io grande grosso e intelligente in balia di una bambina prepotente e cattiva”.

Riecheggia qui un’anticipazione del reggae di "Vado al massimo", dentro un pezzo dal sound scintillante e gradevolissimamente pop rock, mirato però a un’autoironia più presunta che effettiva, dato che Vasco nell’81 è “spericolato” anche in fatto di donne e non ha ancora incontrato un sentimento vero. Non essendo neppure una denuncia di certi stereotipi femminili negativi, come "La strega" e altre, si può appunto parlare di un episodio minore del suo repertorio.


I testi sono tratti dal libro di Andrea Pedrinelli “Vasco Rossi, la storia dietro le canzoni”, pubblicato da Giunti, per gentile concessione dell’autore e dell’editore; al libro rimandiamo per la versione integrale dei testi di presentazione delle canzoni di Vasco Rossi.

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/-LOD3vuyk9MF30MFhaM6NnfjMcY=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/vasco-copertina.2021-01-29-09-13-33.jpg
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.