“Che succede?” Un anno fa, la lite tra Bugo e Morgan sul palco di Sanremo

Sembra una vita fa: nella quarta serata del Festival 2020 il caso che ha dominato le cronache, musicali e non, per mesi.
“Che succede?” Un anno fa, la lite tra Bugo e Morgan sul palco di Sanremo

Sembra una vita fa, invece è un anno esatto oggi: nella quarta puntata del festival di Sanremo, iniziata il 7 febbraio e terminata nella notte dell’8, si consumava in diretta la rottura tra Bugo e Morgan, durante l’esibizione del duo per “Sincero”.
Morgan cambiò le parole del testo senza preavviso, insultando il collega. L'incipit recitava: "Le brutte intenzioni la maleducazione/la tua brutta figura di ieri sera/la tua ingratitudine la tua arroganza/fai ciò che vuoi mettendo i piedi in testa/certo disordine è una forma d'arte/ma tu sai solo coltivare invidia/ringrazia il cielo che sei su questo palco/rispetta chi ti ci ha portato dentro /questo sono io".

Bugo abbandonò il palco e Morgan pronunciò il famoso “Che succede?", che divenne presto un meme. Esplose così una soap opera che è stata tra gli argomenti più discussi dell'ultimo anno, non solo relativamente Festival o alla musica ma nell’intrattenimento tutto: il video dell’esibizione è stato il più visto del 2020 su YouTube.

All’1 e 50 della notte tra il 7 e l’8 febbraio scrivemmo
:

Incredibile, ma vero. Durante l'esibizione di "Sincero" al Festival di Sanremo 2020 lite in diretta tra Morgan e Bugo, che abbandona il palco, con i conduttori che vanno nel panico. La coppia verrà, con ogni probabilità, squalificata.

Morgan inizia la canzone al moog, come da programma, ma cambia il testo, leggendolo da un foglio e cantando queste parole, riferendosi all'ultimo posto nella classifica dell'orchestra di ieri sera. 


Già nella notte si inseguirono voci e retroscena, dichiarazioni e conferenze improvvisate in sala stampa. Qualcuno provò a sostenere, senza nessuna base, che era tutto orchestrato. Ma le tensioni tra i due andavano avanti da giorni, se non da settimane ed erano culminate la sera prima in una disastrosa esibizione nella serata delle cover.  Morgan - secondo il direttore d’orchestra - aveva cambiato più volte versione del brano, “Canzone per te” di Endrigo, e Bugo non era riuscito a stargli dietro. Poco prima dell'esibizione della quarta sera, nel backstage, volarono gli insulti. Si scrisse

Era un corpo a corpo violento, si insultavano. Si sentivano le parolacce: pezzo di merda, stronzo. Noi eravamo preoccupati che i microfoni fossero accesi e si sentissero in diretta. Bugo ha sputato a Morgan, l'ho visto con i miei occhi, ma se ho capito bene era la reazione a un morso

Poi emerse il video del backstage:


Il giorno dopo fu un botta e risposta, con Bugo e la Mescal che si presentarono visibilmente provati in sala stampa all’Ariston. Bugo raccontò:

La canzone in gara è la mia, Marco è intervenuto magnificamente, va detto. La cover invece l’ha scelta lui, “Canzone per te” di Endrigo. Ho accettato. Ma lì è iniziato tutto a degenerare,

Intervenne Valerio Soave, il discografico

 Ho seguito Morgan per 25 anni, ho prodotto tutti i dischi dei Bluvertigo, sono avvilito nell’essere qui – racconta – si è impedito di lavorare serenamente, ho provato a moderare, a modificare delle situazioni su cui non ho potuto più fare niente. Il pezzo di Bugo era perfetto per venire a Sanremo secondo me. Ma siamo sinceri: quando Morgan dice che lo abbiamo ‘usato’ per venire qui ha ragione. Bugo non avrebbe avuto la notorietà per essere qui. Ma bisogna dire tutta la verità: Morgan non ha scritto né una nota né una parola di questa canzone. 

In contemporanea, Morgan improvvisava una conferenza stampa al Palafiori, poco distante, con i cronisti che correvano da una parte all’altra. 

 Volevano farmi le scarpe ed io mi sono divertito con le armi della parola. Ho subito mobbing, volevano far emergere Bugo.(…) Il brano di Bugo che mi hanno proposto non mi è mai piaciuto, ho cercato di intervenire, di renderlo migliore sul fronte musicale perché mi vergognavo di quella canzone e di mettere la mia firma su quelle parole. Ma tutto quello che facevo era sempre sbagliato. Lui deve ringraziare me per essere arrivato sul palco di Sanremo, io ringrazio lui per essere uscito. 

Subito dopo intervistammo Morgan, che raccontò la sua versione e la nostra intervista divenne virale (quasi 800mila visioni)

I due vennero squalificati subito dopo l’esibizione mancata, ma era solo l’inizio: sul tema sarebbe intervenuto chiunque, con dettagli “inediti”, opinioni, boutade, polemiche: qua trovate trovate tutta la cronaca del tempo e gli aggiornamenti successivi.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.