John Fogerty: il video di "Weeping in the Promised Land", canzone sul 2020

Il musicista californiano ha pubblicato un nuovo brano dedicato agli avvenimenti dello scorso anno.
John Fogerty: il video di "Weeping in the Promised Land", canzone sul 2020

John Fogerty ha pubblicato una nuova canzone ispirata da quanto è accaduto nel 2020, su come le nostre vite siano profondamente cambiate e dedicata a quanti hanno sofferto e stanno soffrendo con l'auspicio di un domani migliore. Il suo titolo è "Weeping in the Promised Land". Il brano è accompagnato da un video che alterna immagini relative ai tragici avvenimenti accaduti lo scorso anno a quelle del 75enne musicista californiano interpretare la canzone al pianoforte.

Sulla canzone Fogerty ha dichiarato: “Ho dato uno sguardo a ciò che è stato il 2020 e ho cercato di far emergere i miei sentimenti sul clima politico, Black Lives Matter, il Covid e su tutto quanto accaduto quest'anno. Gli amici muoiono, noi siamo bloccati a casa, siamo davvero in lacrime nella terra promessa".

Lo scorso dicembre, "Creedence Clearwater Revival’s Chronicle Vol. 1", uscito nel 1976, è stato l'ottavo album nella storia ad essere rimasto per oltre cinquecento settimane nella Billboard 200, la classifica di vendita statunitense.

Alcune storiche canzoni iconiche dei Creedence Clearwater Revival – ma anche del suo repertorio solista - hanno ricevuto nuova linfa dalle "Fogerty’s Factory", rivisitazioni dei classici della band statunitense fatte da Fogerty la scorsa primavera insieme ai tre figli per il Late Show di Stephen Colbert e Tiny Desk di NPR. Queste performance sono state successivamente pubblicate nell'album "Fogerty’s Factory" uscito a novembre.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.