Ve la ricordate "September" degli Earth Wind & Fire?

Anzi, vi ricordate della notte del 21 settembre?
Ve la ricordate "September" degli Earth Wind & Fire?

"September" è stata una delle canzoni di maggiore successo di un gruppo di grande successo che risponde al nome di Earth, Wind & Fire. Questo brano dal ritmo trascinante e irresistibile venne pubblicato – a dispetto del mese ricordato nel titolo - nel novembre del 1978 e raggiunse il primo posto della classifica statunitense dedicata all'R'n'B e il terzo di quella britannica. La canzone venne scritta dal leader dell'ensemble di Chicago Maurice White e dalla autrice Allee Willis. La prima strofa recita: “Do you remember the 21st night of September?” ("Ti ricordi la notte del 21 settembre?"). E' una data precisa, è scelta a caso, oppure c'è dell'altro?

Nel 1978 Allee Willis era una trentenne cantautrice di Detroit che non aveva ancora scritto una canzone degna della considerazione generale, ma aveva la fortuna di avere delle buone amicizie.

Accade quindi che, attraverso Patti Labelle e Herbie Hancock, le venne presentato Verdine White, il bassista degli Earth, Wind & Fire. La band in quel periodo era impegnata al lavoro su una compilation dei loro successi che poi uscì con il titolo "The Best of Earth, Wind & Fire, Vol. 1". Proprio allora Allee ricevette una telefonata. Questo il suo ricordo: "'Sei Allee Willis?'. 'Sì' 'Sono Maurice White. Voglio che tu venga a scrivere il prossimo album degli Earth, Wind & Fire.'" Le venne più o meno un colpo e il suo morale schizzò alle stelle, come riferì anni dopo a Songfacts: “Li amavo perdutamente. Li ho sempre amati, erano il mio gruppo preferito”.

Allee Willis racconta che il primo quando arrivò allo studio di registrazione ascoltò un riff molto orecchiabile. "Ho aperto la porta e ho sentito quella breve intro di chitarra. Ho pensato, 'Oh, mio Dio, per favore, lascia che sia questo il pezzo su cui vogliono che io lavori.' Perché era ovvio che sarebbe stato un successo." Era l'incipit di "September", una nuova canzone che gli Earth, Wind & Fire volevano inserire nella raccolta.

Lei iniziò immediatamente a collaborare ai testi insieme alla band, mettendosi al lavoro per scrivere una canzone che fosse allegra ma che contenesse anche un leggero senso di nostalgia.

Maurice White aveva in testa un'idea per il ritornello, un ritornello accattivante che però non aveva ancora le parole. Nel 2014 in una intervista concessa a NPR la Willis la spiegò così: "Il tipo di frase che Maurice usava in ogni canzone che scriveva era 'ba-dee-ya'. Quindi sin dall'inizio cantava, 'Ba-dee-ya, say, do you remember/Ba-dee-ya, dancing in September.' Io dissi, 'Cambiamo 'ba-dee-ya' con delle parole vere, giusto?'". La canzone prendeva corpo, le varie strofe anche e la band si preparava a registrare il nuovo brano, ma il ritornello non era cambiato. Allee iniziò a rendersi conto che non sarebbe mai cambiato. "Alla fine, quando era ormai ovvio che non l'avrebbe fatto, gli dissi solo, 'Che cazzo significa 'ba-dee-ya'?' Lui rispose, 'Chi cazzo se ne frega?'. Imparai da lui la più grande lezione di sempre sullo scrivere canzoni, che è di non lasciare mai che il testo sia d'ostacolo al ritmo".

A proposito della data che viene citata in apertura, il gruppo provò a inserire nella strofa molte altre date. Come confessò la Willis: "Prendemmo in esame ogni data, 'Do you remember the first, the second, the third, the fourth...' e quella che mi sembrò la migliore fu il 21. Vengono continuamente da me delle persone desiderose di conoscere quale fosse il significato. Non c'è altro significato oltre al fatto che cantasse meglio di qualsiasi altra data. Quindi... chiedo scusa!".

A parere di Verdine White, la band non si sarebbe mai aspettata che la canzone potesse avere un successo così lungo e duraturo. "Quando uscì, era davvero una buona canzone, ma non era così grande. Le persone ora si sposano il 21 settembre. Il mercato azionario sale il 21 settembre. Ogni ragazzo che conosco ora che ha 20 anni, mi ringrazia sempre perché è nato il 21 settembre. Dicono che sia una delle canzoni più popolari nella storia della musica."

Oggigiorno i due autori di "September" sono purtroppo morti. Maurice White fosse ancora vivo nella giornata di oggi avrebbe compiuto 79 anni. A metà degli anni Novanta fu colpito dalla malattia di Parkinson e morì il 4 febbraio 2016 a causa delle complicazioni della sua patologia. Aveva 74 anni. Mentre Allee Willis si è spenta il 24 dicembre 2019 all'età di 72 anni. "September" non fu l'unico successo degli Earth Wind & Fire sul quale mise la firma. E' stata co-autrice anche di un altro grande successo del gruppo: "Boogie Wonderland". E' stata inoltre la prima donna ad essere inclusa nella Songwriters Hall of Fame. Fu nominata all'Emmy Award per "I'll Be There for You" - canzone portata al successo dal gruppo dei Rembrandts e utilizzata come sigla della serie televisiva 'Friends' - e vinse due Grammy Awards per le musiche dei film 'Beverly Hills Cop' e 'Il colore viola'.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.