Gorillaz, Damon Albarn: "In futuro una collaborazione con Paul McCartney"

In "Song Machine Season One: Strange Timez" la band ha collaborato con diversi ospiti. Nel prossimo capitolo ci sarà anche l'ex componente dei Beatles? Ecco qualche anticipazione.
Gorillaz, Damon Albarn: "In futuro una collaborazione con Paul McCartney"

La voglia di contaminazione dei Gorillaz non ha limiti. Damon Albarn ha lasciato intendere che in futuro potrebbe arrivare una collaborazione del gruppo con Paul McCartney. La band animata, nel nuovo album "Song Machine Season One: Strange Timez" (uscito lo scorso 23 ottobre) ha collaborato con tanti colleghi diversi. Si tratta di una raccolta di diciassette brani con il contributo di ospiti quali Beck, Elton John, Fatoumata Diawara, Georgia, Kano, Leee John, Octavian, Peter Hook, Robert Smith, Roxani Arias, ScHoolboy Q, Slaves, Slowthai, St Vincent e 6LACK, CHAI, EARTHGANG, Goldlink, Joan As Police Woman, JPEGMAFIA, Moonchild Sanelly, Unknown Mortal Orchestra, Skepta e Tony Allen.

In un'intervista per il podcast olandese Kink, Albarn ha spiegato che i fan potrebbero vedere l'ex componente dei Beatles "apparire" in una canzone dei Gorillaz. "Ho una registrazione di Paul, in un duetto con me, che potrei usare per una traccia dei Gorillaz", ha detto. “Potrebbe facilmente entrare in un album dei Gorillaz. È una registrazione molto semplice e di base, ma non la pubblicherei mai senza prima parlargli". Albarn ha continuato specificando che, nonostante avesse quella registrazione, non voleva dire che aveva "una vera traccia con Paul, ma potrei sicuramente lavorare con lui. È uno dei musicisti pop più speciali di sempre", ha aggiunto. Vedremo che cosa accadrà in futuro. Intanto I prossimi 12 e 13 dicembre c’è il 'Song Machine Live', un insieme unico di immagini e performance live dei Gorillaz delle canzoni di "Song Machine: Season One – Strange Timez" suonate dal vivo per la prima volta su LiveNow in tre differenti fusi orari. Per acquistare i biglietti e partecipare alla festa dei Gorillaz clicca qui.

Dall'archivio di Rockol - La storia dei Gorillaz
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.