Sanremo 2021, Amadeus e Rai: "A gennaio capiremo che Festival sarà"

L'emergenza epidemiologica continua a gettare dubbi sulla fattibilità della manifestazione. Il conduttore e il direttore di Rai1 fanno il punto della situazione a margine della presentazione di "Amasanremo".
Sanremo 2021, Amadeus e Rai: "A gennaio capiremo che Festival sarà"

L'emergenza epidemiologica continua a gettare dubbi sulla reale fattibilità del Festival di Sanremo 2021. Nelle ultime settimane Amadeus - confermato al timone della manifestazione dopo i successi del 2020 - e la Rai, nelle persone del direttore di Rai1 Stefano Coletta e dell'amministratore delegato Fabrizio Salini, hanno in più occasioni ribadito che nonostante tutto il Festival si farà e per avere più margine d'azione ne hanno pure posticipato le date: dalla prima settimana di febbraio alla prima di marzo. Ma l'impennata di contagi degli ultimi giorni e le misure adottate dal governo per limitare i contagi ed impedire l'ulteriore diffusione del virus, a partire dalla chiusura di teatri e sale da concerto, desta non poche preoccupazioni.

Amadeus: "Dovrà essere il Sanremo della rinascita, non un Festival dimesso"

È lo stesso Amadeus, a margine della conferenza stampa di presentazione di "Amasanremo", i cinque appuntamenti in seconda serata su Rai1 dedicati alle selezioni dei "giovani" (al via già questo giovedì, 29 ottobre - ore 22.45), a fare il punto della situazione sulla tabella di marcia del Festival 2021: "A gennaio capiremo che Festival sarà. Ora stiamo vivendo una situazione difficile e nessuno può negarlo. Ma solo a gennaio potremo valutare quale sarà la situazione reale in quel momento, che poi diventerà la situazione definitiva perché si dovrà partire e costruire quello che c'è da costruire", ha detto il conduttore. Che poi ha aggiunto: "Sto lavorando per mettere in piedi un Sanremo in sicurezza, d'accordo con la Rai. Dovrà essere il Sanremo della rinascita, all'insegna della positività. Non certamente un Sanremo dimesso". 

Stefano Coletta (Rai1): "Prematuro parlarne ora"

Stefano Coletta, direttore di Rai1, gli fa eco: "Siamo persone molto coscienziose e attente alle norme. In questo momento siamo fiduciosi. Sta procedendo tutto secondo i piani, almeno in questa parte di stagione. Il nostro piano editoriale non è frenato dal Covid. Stiamo lavorando. È prematuro parlare ora di cosa succederà tra qualche mese. Ogni idea potrebbe essere rivista. Il progetto è partito e ci siamo dentro". Confermate "al momento" - sottolinea lo stesso Coletta - le date: la 71esima edizione del Festival di Sanremo si terrà dal 2 al 6 marzo 2021. 

Indiscrezioni sui 20 big: "Novità, ma anche dei nomi importanti"

Mentre si appresta a condurre i cinque appuntamenti che dal 29 ottobre al 26 novembre, ogni giovedì sera, vedranno la lista dei 20 giovani arrivati fino a questa fase delle selezioni (scelti tra 961 iscritti dalla commissione musicale composta dallo stesso direttore artistico con Claudio Fasulo, Gianmarco Mazzi, Massimo Martelli e Leonardo De Amicis) ridursi a dieci nomi (quelli che poi il 17 dicembre, in prima serata su Rai1, si contenderanno i sei posti disponibili per la categoria "Nuove Proposte" - gli altri due arriveranno invece dal concorso di AreaSanremo), Amadeus rivela che per quanto riguarda i "big" quest'anno c'è maggiore interesse a partecipare al Festival da parte dei grandi nomi della musica italiana, costretti a fare i conti da un lato con la sospensione delle tournée e dall'altro con una promozione ridotta ai minimi termini a causa dell'emergenza: "Le proposte sono tante e ci sono anche dei nomi importanti. Il lavoro di scelta è a buon punto, io faccio il pendolare tra Roma e Milano per incontrare le case discografiche. Ci sono nomi attuali ma anche nomi non conosciuti al grande pubblico sui quali Sanremo deve investire. Penso al caso dei Pinguini Tattici Nucleari, una scommessa vinta. Sto ascoltando tantissime canzoni, è una cosa che mi diverte e non mi annoia mai. Lavoro anche di notte. A Sanremo vince il brano". I nomi dei 20 big in gara saranno svelati nel corso della prima serata di "Sanremo Giovani" del 17 dicembre in diretta dal Teatro del Casinò di Sanremo.

La giuria di "Amasanremo"

Le cinque serate di "Amasanremo" saranno trasmesse in diretta dagli studi Rai di via Asiago a Roma, su Rai1 e su Radio2. Ogni appuntamento avrà per protagonisti quattro cantanti, che faranno ascoltare le loro canzoni e saranno giudicati dalla commissione musicale capitanata dallo stesso Amadeus, dalla giuria televisiva composta da Morgan, Piero Pelù, Beatrice Venezi e Luca Barbarossa e dal pubblico da casa attraverso il televoto. Solo i due più votati di ogni appuntamento accederanno alla prima serata del 17 dicembre. Questo giovedì si partirà con Wrongonyou, Ginevra, M.E.R.L.O.T. e Gavio.

Dall'archivio di Rockol - Virtual Time, 'Waves Are Calling' #Nofilter per Rockol
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.