Cuffie Sony WH-1000XM4: la recensione

Presentata in Italia la nuova versione delle cuffie di punta della casa giapponese, con stesso design e diverse migliorie. Sono ancora le migliori in circolazione? Le abbiamo provate
Cuffie Sony WH-1000XM4: la recensione

A due anni dall'ultimo modello, Sony mette in commercio una nuova versione delle sue cuffie di punta: il modello si chiama WH-1000XM4, ed è stato presentato alla stampa italiana nei giorni scorsi. Questa linea è giunta alla 4° versione e in passato le abbiamo definite "Le migliori cuffie wireless in circolazione". Lo sono ancora, in un mercato sempre più affollato e competitivo? il nuovo modello è sostanzialmente identico al precedente all'esterno, ma ha alcune migliorie tecniche che ne migliorano l'esperienza d'uso. Le abbiamo provate.

Il design
Le WH-1000XM4 sono identiche alle precedenti, tranne per due piccole migliorie nell'archetto e nei padiglioni, che le rendono più ergonomiche. Una plastica lucida (grigia e nera) e piacevole al tatto, e conferma dell'alimentazionel'USB-C, che era stata una delle innovazioni del modello precedente. Tutto confermato, quindi: linee pulite, essenziali, una sensazione di solidità e una grande cura dei dettagli. Sembrano leggere e solide allo stesso tempo.

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/sbAVPN5sBUxcJl-G24VEiOczO7U=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/wh-1000xm4-b-stadard1-large.jpg

L’uso e la batteria
Due delle novità riguardano il pairing e la batteria. Finalmente si possono collegare via bluetooth a due device in contemporanea: caratterisica comune nelle concorrenti, ma inspiegabilmente assente finora. Si tratta di un piccolo dettaglio che migliora l'esperienza d'uso: la connessione è gestita da un'app, che controlla anche diversi parametri; nella nostra esperienza è stabile e il passaggio da un device all'altro è veloce. La batteria dichiarata è sempre di 30 ore wireless con la riduzione del rumore. Ma in questa versione è presente un sensore interno al padiglione che ferma le cuffie quando vengono tolte: ma anche questa è una caratteristica abbastanza diffusa, ma implementata bene e che porta allo spegnimento automatico se non usate, e al risparmio di batteria. Nel modello precedente rimanevano spesso accese senza motivo, scaricandosi facilmente.

Suono, voce e la cancellazione del rumore 
Non è cambiato nulla nel suono, che è probabilmente il migliore in circolazione tra le cuffie blueetooth di questa fascia: bilanciato e profondo. Nella confezione è presente anche un buono per testare il Sony 360 Reality Audio, con tre mesi di abbonamento gratuito ad un servizio Hi-Fi (Tidal, Deezer o Nugs); la spazializzazione del suono fa effettivamente impressione, ma i titoli in catalogo non sono molti e pensare di pagare 20 o 25€ al mese è forse eccessivo per questa forma di alta definizione è forse eccessivo.
La cancellazione del rumore - già tra le migliori in circolazione - è stata ulteriomente migliorata tramite sofwtare. Sempre presente la funzione “Ambient” che fa filtrare suoni: torna ad essere ottima (nelle XM3 era un po' peggiorata rispetto alle precedenti XM2) e c'è una nuova funzione che riconosce la voce (“Speak-to-Chat”) e ferma la musica quando iniziamo a parlare con qualcuno. A proposito di voce: la risposta dei microfoni per usarle nelle telefonate o nelle videoconferenze è migliorata notevolmente.

Il verdetto - vale la pena?
Se avete già il modello precedenti: sono identiche all'esterno e le novità sono piccole, per quanto rendano l'esperienza d'uso nettamente migliore. Se invece  cercate cuffie di fascia medio-alta, rimangono tra le migliori: lo slogan della sony ("Il meglio… è migliorato") corrisponde effettivamente a realtà.
Le WH-1000XM4 richiedono un notevole investimento: si trovano attorno ai 350 € (il modello precedente è in vendita a circa 80€ in meno) e il prezzo rimane in linea con le concorrenti. Ma rimangono tra le cuffione bluetooth migliori, se non le migliori in assoluto, per suono design e funzionalità.

VOTO: 4/5

PRO:  Suono ottimo, design pulito, molto comode. Finalmente doppia connessione.

CONTRO: Prezzo importante (ma in linea con le concorrenti); nessuna variazione di design rispetto al modello precedente.

PROVATE ASCOLTANDO:  Lou Reed, "New York"; Samuele Bersani "Cinema Samuele".

Music Biz Cafe, parla Enzo Mazza (FIMI)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.