Joni Mitchell condivide la sua prima demo: ascolta ‘Day after day’

La cantautrice canadese pubblica un nuovo estratto da 'Archives vol. 1: the early years (1963-1967)'.
Joni Mitchell condivide la sua prima demo: ascolta ‘Day after day’

Joni Mitchell ha pubblicato un nuovo estratto dal suo prossimo cofanetto con materiale tratto dai suoi archivi, “Archives vol. 1: the early years (1963-1967)”, che arriverà sui mercati il prossimo 30 ottobre. Dopo la pubblicazione di una versione di “House of the Rising Sun”, eseguita dalla cantautrice canadese non ancora ventenne alla stazione radio CFQC AM di Saskatoon, Saskatchewan, Canada nel 1963, la musicista ha condiviso la sua prima demo originale. Il brano si intitola “Day after day” ed è stato registrato come demo il 24 agosto 1965 per Jac Holzman, co-fondatore della Elektra records. La stessa sessione di registrazione, inclusa nel secondo disco della raccolta di prossima uscita (leggi qui la tracklist), include i demo di “What will you give me”, “Let it be me”, “The student song” e “Like the lonely swallow”. 

A proposito di “Day after day”, come riportato da Consequence of Sound, Joni Mitchell ha detto:

“Si tratta del mio primogenito. Non sapevo se fosse una bella canzone o una brutta canzone. È stato solo il primo che è uscito”. 

Caricamento video in corso Link

“Archives Vol. 1: The Early Years (1963-1967)”, la prima pubblicazione di una serie inedita di cofanetti con materiale d’archivio, sarà disponibile in digitale e come box set da 5 CD con quasi sei ore di audio inediti tra cui demo registrati in casa, performance dal vivo e registrazioni radiofoniche. La raccolta, contenente anche 29 brani inediti, sarà accompagnata da un volume di 40 pagine con note di Cameron Crowe.

In una nota stampa la cantautrice canadese ha fatto sapere di aver perso molti dei suoi primi lavori e che “esistono solo in queste registrazioni”. Joni Mitchell ha aggiunto: “Per molto tempo mi sono ribellata contro quella definizione, ‘Non sono mai stata una cantante folk.’ Mi arrabbiavo quando mi definivano così. Non pensavo fosse la descrizione corretta. Poi ho ascoltato ed è stato bellissimo. Mi ha fatto perdonare i miei inizi. E ho realizzato che ero una cantante folk!”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.