Wu-Tang Clan, un film su quell’acquisto da 2 milioni di dollari di ‘Once Upon a Time in Shaolin’

Nel 2015 Martin Shkreli, condannato a sette anni di prigione, acquistava all'asta il settimo album del collettivo hip hop newyorkese per 2 milioni di dollari.
Wu-Tang Clan, un film su quell’acquisto da 2 milioni di dollari di ‘Once Upon a Time in Shaolin’

Oltre a essere stato un imprenditore non esattamente ordinario – è stato più volte riconosciuto colpevole di frode e a causa dell’ultima condanna, quella del marzo 2018, a sette anni di prigione si trova ancora oggi in carcere - Martin Shkreli, originario di Brooklyn, è anche collezionista musicale noto al mondo della musica per essere entrato in possesso, attraverso un’asta, nello stesso anno della pubblicazione del disco, dell’unica copia esistente dell’album del Wu-Tang Clan del 2015 “Once Upon a Time in Shaolin”.

Il caso fu tanto eclatante che Netflix ha deciso di dedicare a quell’acquisto da 2 milioni di dollari un film. Il titolo, fa sapere la piattaforma di video streaming, sarà lo stesso del settimo disco del collettivo newyorkese, “Once Upon a Time in Shaolin”, e sarà diretto da Paul Downs Colaizzo sulla base di una sceneggiatura di Ian Edelman. Per quanto riguarda invece la produzione se ne occuperà uno dei membri del Wu-Tang Clan, RZA, insieme alla casa di produzione di Brad Pitt Plan B. Il progetto, scrive il magazine britannico NME, è stato annunciato nel corso della conferenza stampa di presentazione del nuovo film di Edelman “American Sole”. Non aspettatevi però di poter ascoltare la musica del disco nel film perché tra le condizioni di vendita del disco c’era quella che la musica in esso contenuta non avrebbe potuto essere diffusa fino al 2103.

Martin Shkreli, classe 1983, si trova ancora in prigione dopo che la sua richiesta di essere scarcerato per potersi dedicare alla ricerca di una cura contro il Covid-19 è stata respinta. L’imprenditore statunitense continuerà dunque a scontare i suoi anni di reclusione. Già nel 2015 Shkreli aveva affollato le cronache per aver aumentato, con la sua società farmaceutica, a dismisura il prezzo del farmaco utilizzato per curare tanto l’AIDS quanto il cancro Daraprim.

“Once Upon a Time in Shaolin” non sarà l’unico film dedicato al Wu-Tang Clan: il prossimo 4 settembre vedrà la luce anche “Wu-Tang: An American Saga”, interamente dedicato alla storia del gruppo hip hop dell’East Coast.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.