Nick Cave elogia le cover di suoi brani realizzate dai fan: ‘Sono sbalordito’. Video

Il cantautore australiano, dopo aver invitato i suoi fan a inviare una cover di un suo brano, elogia le interpretazioni ricevute e rivela le sue preferite.
Nick Cave elogia le cover di suoi brani realizzate dai fan: ‘Sono sbalordito’. Video

Lo scorso 19 agosto Nick Cave, attraverso un post pubblicato sui social, ha invitato i suoi fan a sottoporre alla sua attenzione alcune loro cover di brani del cantautore australiano realizzati con i Bad Seeds o i Grinderman. L’artista, inoltre, ha fatto sapere che avrebbe scelto personalmente le versioni migliori.

Le tracce ricevute sono state riprodotte ininterrottamente su “Bad Seed TeeVee” - iniziativa lanciata lo scorso mese di aprile da Cave per proporre in streaming, ventiquattro ore su ventiquattro, filmati, video, interviste e altro materiale - dal 21 agosto a ieri, 24 agosto.

Attraverso un messaggio pubblicato recentemente sul suo sito, “The red hand files”, Nick Cave ha elogiato le cover ricevute dal suo pubblico (qui l'elenco completo) e ha rivelato quali sono state le sue interpretazioni preferite. Il cantautore australiano ha fatto sapere: “Sono rimasto assolutamente sbalordito. Sul serio. Le cover erano fantastiche. Molte di queste, per quanto mi riguarda, erano migliori degli originali”. Il frontman dei Bad Seeds ha poi riportato alcune versioni ricevute come - tra le altre - “la magnifica ‘Bright horses' di Maria Højrup”, “le rilassanti e migliori ‘No Pussy Blues’ di Saint Agnes e ‘Loverman’ di Asa” e ha narrato di “Paul al piano che suona ‘Push the Sky Away’” piuttosto che del “ragazzino che canta e suona alla chitarra ‘We No Who U R’ con indosso la maglietta dei Clash, e molte altre versioni adorabili di questa canzone”. Dopo aver tessuto le lodi di molte altre cover Nick Cave ha rivelato le due versioni, tra quelle realizzate dai suoi fan, che secondo il cantautore “hanno fermato il tempo stesso” e si tratta delle interpretazioni di due canzoni tratte dal suo album del 2019 con i Bad Seeds, “Ghosteen”. Cave, presentando la sua prima cover preferita, ha detto:

“Una è la profondamente commovente versione di ‘Spinning Song’ di Ilya Gruzdev, accompagnato da uno straordinario video caratterizzato da riprese casalinghe, che è stata una strana, audace ed emotiva interpretazione dell’originale”.

Caricamento video in corso Link
Caricamento video in corso Link

Sulla seconda, ha spiegato:

“L’altra canzone, ‘Waiting For You’ interpretata da Juldiz e accompagnata dall’inquietante clip, sembrava come se fosse aggrappata con la punta delle dita al confine del mondo e potesse fluttuare via in qualsiasi momento. È stato davvero uno dei momenti musicali più belli e precari che ho sentito da molto tempo. È stata una performance che è emersa dal profondo della canzone stessa, su quel delizioso punto di collasso dove prende vita la grande arte, trasportata da un milione di dolorose miglia di distanza. Incredibilmente bella”.

Caricamento video in corso Link
Caricamento video in corso Link

Nick Cave ha concluso dicendo: “Sono state fatte molte cover delle mie canzoni nel corso degli anni, ma raramente ho ascoltato versioni suonate con così tanta onestà, comprensione, creatività, convinzione e purezza nel cuore. Questo è il vero affare ed è esattamente ciò che la musica dovrebbe riguardare”.

Recentemente è stata portata all'attenzione dell'artista il brano "The One You Feed", canzone scritta da un fan di Cave che - come riferito da ABC Australia - soffre di una paralisi cerebrale che lo costringe a esprimersi per mezzo di un sintetizzatore vocale

Dall'archivio di Rockol - Live @ Lucca Summer Festival
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
20 mag
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.