John Lennon: ‘Mick Jagger? Con tutti quei balletti da frocio, è ridicolo’

Nel 1970 John Lennon, intervistato da Rolling Stone USA, dice la sua sulla band "rivale" e il particolare sul suo frontman.
John Lennon: ‘Mick Jagger? Con tutti quei balletti da frocio, è ridicolo’

Se Beatles e Rolling Stones negli anni non si sono rivolti sempre parole gentili è anche vero che le due band hanno condiviso molto, e spesso con il sorriso. “Trascorsi parecchio tempo insieme a Brian [Jones] e Mick [Jagger], e li ammiravo sai. Mi piacquero fin dalla prima volta in cui li vidi in non so quale posto, il Richmond Club, credo. Ho passato molto tempo insieme a loro”, racconta John Lennon intervistato nel 1970 da Jann S. Wenner per l’edizione statunitense di Rolling Stone, ricordando un periodo che per l’ex Beatles fu tra i migliori della carriera dei Fab Four. Continua il cantautore britannico il suo racconto: “Fu grandioso, eravamo dei veri re, ancora freschi, e andavamo spesso in giro per Londra sulle nostre auto, ci incontravamo a parlare di musica con gli Animals di Eric [Burdon], eccetera. Davvero un bel periodo, il migliore dal punto di vista della fama: non venivamo infastiditi così tanto, era… non so, era… come un circolo privato maschile. Proprio una bella scena”. E fin qui tutto bene. Ma alla domanda di Wenner su cosa pensi oggi – ovvero nel 1970 – della band di Mick Jagger e Keith Richards Lennon risponde: “Sono una grossa montatura. Mi piace ‘Honky Tonk Women’, ma Mick, con tutti quei balletti da frocio, è proprio ridicolo. L’ho sempre vista così. Lui mi piace, voglio dire: andrò volentieri a vedere i film dove recita eccetera, come chiunque altro. Ma è davvero ridicolo”.

Il musicista di Liverpool passa poi a criticare le osservazioni malevole sui Beatles che Jagger ha rivolto alla band, spiegando di esserne rimasto ferito e lamentando, allo stesso tempo, il fatto che gli Stones proponessero al proprio pubblico idee, secondo Lennon, copiate dai Beatles: “Mi piacerebbe proprio stendere un elenco di ciò che abbiamo fatto noi e di quello che gli Stones hanno prodotto un paio di mesi dopo: per ogni nostro fottuto album o canzone, Mick ha ripetuto esattamente la stessa cosa”.

Tra i più recenti capitoli dei brontolii che ancora oggi circolano tra Beatles e Rolling Stones di recente Paul McCartney ha tenuto a precisare come i Fab Four fossero certamente meglio dei colleghi, affermazione prontamente contraddetta dal frontman degli Stones: ve ne abbiamo parlato qui.

Dall'archivio di Rockol - Le frasi memorabili di John Lennon
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.