USA, un politico su Twitter: 'Complotto: Beyoncé è italiana'

Si chiamerebbe Ann Marie Lastrassi e sarebbe nostra connazionale. Ma per colpa degli Illuminati e di George Soros...
USA, un politico su Twitter: 'Complotto: Beyoncé è italiana'

Esternazioni tanto roboanti quanto improbabili non sono appannaggio esclusivo dei politici - il più delle volte di piccolo cabotaggio, ma con diverse clamorose eccezioni - di casa nostra: anche negli Stati Uniti, in quanto a sproposito, chi aspira a ricoprire o ricopre cariche pubbliche si impegna per distinguersi. E' il caso di K.W. Miller, candidato indipendente presso il diciottesimo distretto congressuale della Florida: secondo il cinquantaquattrenne esponente politico la star del pop Beyoncé non sarebbe di origini afroamericane, ma italiane. La bizzarra teoria è stata esposta dall'uomo in un post pubblicato sul suo canale Twitter ufficiale:

"Beyoncé non è nemmeno afroamericana", spiega, convinto, Miller: "Sta fingendo per avere esposizione sui media. Il suo vero nome è Ann Marie Lastrassi, ed è italiana. E' parte del programma di [George] Soros e del deep state per promuovere il movimento Black Lives Matter. Beyoncé, sei stata avvisata".

In altri due post collegati al primo, Miller chiarisce: "Sapete che la canzone di Beyoncé 'Formation' è un messaggio segreto in codice per i globalisti? Nella canzone ammette chiaramente la sua natura demoniaca e di aver lavorato nelle congregazioni sataniste in Alabama e Louisiana", prima di collegare la figura della diva r'n'b moglie di Jay-Z a un ipotetico piano congiunto tra i disordini seguiti alla morte di George Floyd e al vaccino anti-Covid promosso da Bill Gates.

Come osservato dal sito locale specializzato Florida Politics, Miller - laureatosi nel 1992 alla Catholic University of America - non è nuovo a uscite di questo genere: oltre ad aver definito - sempre sul suo canale Twitter - Miss Carter "un agente marxista operativo non degno di trovare spazio nell'immaginario pop americano" il candidato ha rivolto i suoi strali all'indirizzo della voce di "Lady Marmalade" Patti LaBelle, accusandola di essere "un burattino al servizio degli Illuminati globalisti'" e - naturalmente - adoratrice di Satana.


 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.