Quel concerto che ha visto Bob Dylan sul palco con Bruce Springsteen e Neil Young

Nel 1994 il cantautore di Duluth, di scena alla Roseland Ballroom, fu raggiunto sul palco dal rocker del New Jersey e dal cantautore canadese. Ascolta i brani che i tre hanno eseguito insieme.

Quel concerto che ha visto Bob Dylan sul palco con Bruce Springsteen e Neil Young

Nell’ottobre del 1994 il “Never Ending Tour” di Bob Dylan, che dal 1988 il cantautore di Duluth non ha mai smesso di portare sui palchi del mondo, fece tappa a New York per i tre concerti in programma alla Roseland Ballroom. Durante i live, andati in scena presso uno dei locali storici della scena musicale newyorchese, la voce di “Mr. Tamburine Man” presentò dal vivo brani tratti dal suo repertorio discografico e - come riporta l'archivio di setlist.fm - ogni sera presentò una scaletta diversa, seppur alcune canzoni furono eseguite durante tutti e tre gli show come, per esempio, “Jokerman” e “If You See Her, Say Hello”. A rendere il concerto di Bob Dylan del 20 ottobre 1994 alla Roseland Ballroom diverso rispetto agli altri tre show in programma e a renderlo un spettacolo speciale fu il momento finale, quando Bruce Springsteen e Neil Young si unirono sul palco all’artista di Duluth. I tre eseguirono insieme due canzoni di Dylan: “Rainy Day Women #12 & 35”, dall’album “Blonde on Blonde” del 1966, e “Highway 61 Revisited", title track del disco pubblicato nell’agosto del 1965.

Le registrazioni audio dei due brani, nella versione live proposta da Bob Dylan insieme al rocker del New Jersey e al cantautore canadese, sono incluse nel bootleg “Positively West 52nd Street” - il cui titolo è ispirato alla strada di New York che, fino al 2014, ospitava la Roseland Ballroom - testimonianza dei concerti del 19 e 20 ottobre 1994.

Caricamento video in corso Link
Caricamento video in corso Link

Nel corso delle proprie carriere, sia Neil Young che Bruce Springsteen non hanno mai perso occasione per rendere omaggio a Bob Dylan, il quale ha saputo restituire il favore. Per esempio, nel 2002 la voce di “Blowin' in the Wind” - come riporta l'archivio di setlist.fm - ha proposto durante 33 suoi concerti una propria versione live del brano “Old man” del cantautore canadese. Anni prima, invece, il 12 gennaio 1990 Bob Dylan propose dal vivo una canzone del Boss, “Dancing in the Dark”.

Caricamento video in corso Link

Questa la scaletta del concerto andato in scena il 20 ottobre 1994 a New York:

Jokerman
If You See Her, Say Hello
All Along the Watchtower
Simple Twist of Fate
Tangled Up in Blue
Positively 4th Street
Mama, You Been on My Mind
The Lonesome Death of Hattie Carroll
Boots of Spanish Leather
God Knows
Joey
Maggie's Farm
Most Likely You Go Your Way and I'll Go Mine
My Back Pages
Rainy Day Women #12 & 35 (con Neil Young e Bruce Springsteen)
Highway 61 Revisited (con Neil Young e Bruce Springsteen)

Dall'archivio di Rockol - La storia di “The freewheelin’ Bob Dylan” di Bob Dylan
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.