Samuel (Subsonica), il primo live, sotto la pioggia, dopo il lockdown

Nonostante la pioggia, ieri sera il frontman dei Subsonica ha proposto live due brani in occasioni di quello che, come presentato dall’artista a Rockol, sarebbe dovuto essere 'il primo concerto dopo il lockdown' per 'dare un segnale di ripartenza'.
Samuel (Subsonica), il primo live, sotto la pioggia, dopo il lockdown

“Questa sera noi siamo qui per far ascoltare ‘Il codice della bellezza (Live con orchestra)’, ma anche per dare un gesto simbolico che, in questa situazione, ci aiuta a raccontare un mondo che ha la necessità di ripartire”: così ieri - 15 giugno, il giorno che ha segnato la ripartenza del mondo dello spettacolo dal vivo, nel rispetto delle norme disposte dal governo per impedire la diffusione del Coronavirus  - Samuel ha raccontato ai giornalisti quello che, dopo l’incontro con la stampa, avrebbe dovuto essere il primo live del frontman dei Subsonica dopo il lockdown e il primo di un tour ancora in fase di ideazione. Presso il cortile del NH Collection Torino Piazza Carlina l’artista torinese, accompagnato dai musicisti dell’orchestra Bandakadabra, avrebbe dovuto presentare dal vivo, davanti a un pubblico di circa 130 invitati - disposti lungo i balconi e i ballatoi dell’hotel che si affacciano sulla corte, per rispettare la distanza di sicurezza di almeno un metro tra gli spettatori - l’album “Il codice della bellezza (Live con orchestra)”, disco uscito lo scorso 12 giugno che include le canzoni del primo lavoro discografico solista di Samuel del 2017 registrate live. A impedire il regolare svolgimento del secret show, nonché - come raccontato da Samuel a Rockol - “il primo concerto alla fine del lockdown”, non è stata l’emergenza sanitaria da Covid-19 ma sono state le condizioni meteo avverse. La pioggia, però, non ha fermato l’intento del leader dei Subsonica di “dare un segnale di ripartenza, di riattivazione anche per tutte le persone che lavorano all’interno della musica”. Infatti, nonostante il temporale, Samuel ha deciso di esibirsi lo stesso e di proporre dal vivo due brani, “La statua della mia libertà” e “Un grande sole”, mentre il pubblico - che ha potuto assistere all’evento privato dopo essersi sottoposto alla misurazione della febbre all’ingresso e mantenendo la distanza interpersonale di almeno un metro - cantava e ballava sui balconi dell’albergo.

Verso la fine del periodo di quarantena imposta dal Coronavirus, dopo aver dedicato due mesi alla scrittura del suo secondo album solista, Samuel - ha spiegato l’artista a margine dell’intervista a Rockol - ha “percepito una sorta di preoccupazione, di ansia, nei confronti di tutto il circuito che lavoro nella musica dal vivo”. Il frontman dei Subsonica ha poi aggiunto:

“I grossi concerti questa estate, ovviamente, non ci saranno e di conseguenza tutti quanti hanno iniziato a vivere con una sorta di tensione questa cosa. Io avevo nel cassetto un disco live che non era assolutamente previsto come uscita discografica, quindi ho pensato che potesse essere un gesto simbolico per cercare di riattivare quelle che sono le dinamiche, anche di costruzione, di un percorso live”. 

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/4s4AFTgXVY8KtHs6ZTXd1s44lvw=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/dsc-3336.jpg

Con il live di ieri sera, andato in scena in un periodo in cui - come ha sottolineato Samuel - “i live fanno fatica a ripartire”, il frontman dei Subsonica ha provato a creare un “precedente” per “dimostrare che la cosa si può fare, mantenendo dei limiti di sicurezza”. Anche perché, in occasione della pubblicazione dell'album dal vivo “Il codice della bellezza (Live con orchestra)” - che presenta le canzoni del primo album solista dell’artista torinese, registrate live durante un concerto andato in scena due anni fa presso la Casa del Pingone di Torino con l’orchestra Bandakadabra - l’obiettivo, ha spiegato Samuel, è quello di “avviare la ricerca di un tour, di costruire un tour per quest’estate”. Una tournée che sarà possibile realizzare “costruendo degli spettacoli apposta per vivere questa situazione”. L’artista torinese ha raccontato: “Un concerto dei Subsonica, ad oggi, sarebbe stato impensabile. Io ho ridimensionato il mio progetto perchè possa essere economicamente sostenibile e dare la possibilità a quelle realtà che vogliono provare a farlo”. Riguardo al proprio tour solista, ancora in fase di progettazione, l’artista torinese ha spiegato che per realizzarlo è necessario pensare a una tournée e a degli show a “fisarmonica”, quindi “ridimensionare uno spettacolo” secondo le esigenze di ogni caso. Ha poi aggiunto: “Stasera ci vedrete in 13 sul palco. Durate la tournée magari andiamo in giro solo in quattro”.

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/bVAUm4kFyOClVxtLHf1G3QcqMPc=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/dsc-3214.jpg

Parlando dei progetti dal vivo della sua band, il gruppo di “Microchip emozionale”, Samuel ha spiegato: “In questo momento, per ovvi motivi, noi ci dobbiamo separare perché insieme non possiamo percorrere questo periodo storico. Però ci lega ancora la voglia di stare insieme e di fare altre cose insieme. Quindi sicuramente sarà molto emozionante tornare sul palco con i Subsonica prossimamente”.

“La scommessa che facciamo è quella di riportare, in parte, le persone sotto un palco”, ha infine raccontato Samuel. “Riportare le persone ad appasionarsi alla musica live”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
30 ago
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.