Gué Pequeno ha detto una cosa sacrosanta. Bravo, grazie.

Una frase dell'intervista al "Corriere"...
Gué Pequeno ha detto una cosa sacrosanta. Bravo, grazie.

Come già abbiamo riferito qui, a una domanda di Andrea Laffranchi del "Corriere della Sera" - "Ispirazione musicale? Un pezzo a tema coronavirus?" - il rapper ha risposto:


"Che retorica... roba da serie C. Tirare dentro l’attualità nelle canzoni è un modo per attirare l’attenzione. E vista la drammaticità della situazione, non mi sembra il caso di strumentalizzare. Come accade con Black Lives Matter: vedo influencer che non hanno nulla a che fare con la black culture sfilare per George Floyd. Lo fanno per farsi ripostare sui social".


Dio, come ha ragione (secondo me, s'intende). 
Da anni predico contro le canzoni su argomenti d'occasione (lo faccio al mio talent per autori Genova per Voi, lo scrivo su Rockol, lo ripeterò mercoledì 17 giugno durante l'incontro che avrò alle 17,30 con la comunità Social Music Marketing).
Ribadirò, e  lo ripeto qui, che ogni volta che un comunicato stampa sottolinea che il disco di cui vorrebbe che ci occupassimo "tratta un tema d'attualità" - che sia il razzismo, che sia la discriminazione di genere, che sia la violenza sulle donne, che sia un altro dei tanti argomenti di discussione sbandierati dai media - a me viene l'orticaria.

Quello che penso sulle canzoni “impegnate”, ovvero quelle che trattano temi sociali e politici, è che va tutto bene se lo fanno senza vantarsene, senza rivendicarlo, senza usarlo come argomento promozionale; va tutto male se usano l’argomento come espediente di visibilità (come accade purtroppo nel 99% dei casi).
Cito spesso "Stiamo tutti bene" di Mirkoeilcane come una delle poche, felici eccezioni alla regola (ho spiegato qui il perché).
E insomma, pur non avendo mai conosciuto di persona Guè Pequeno, e pur non facendo parte del gruppo dei suoi seguaci (questioni di anagrafe, mia), trovo consolatorio che ci sia qualcun altro che la pensa come me; ma soprattutto che, come me, non esita a dirlo a chiare lettere. Grazie Cosimo, da oggi mi sento meno solo.


(Franco Zanetti)

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.