Radiohead, ‘OK Computer’ batte Oasis e Nirvana: è il miglior disco degli anni Novanta. Il sondaggio della BBC

Nella top ten del sondaggio della BBC realizzato tra gli ascoltatori di “Sounds of the 90s” ci sono anche “(What’s The Story) Morning Glory” degli Oasis e "Nevermind" dei Nirvana.

Radiohead, ‘OK Computer’ batte Oasis e Nirvana: è il miglior disco degli anni Novanta. Il sondaggio della BBC

Un sondaggio realizzato dalla BBC tra i suoi ascoltatori ha decretato “OK Computer”, la pietra miliare dei Radiohead del 1997, l’album definitivo degli anni Novanta, il migliore in assoluto del decennio. Nello specifico il sondaggio è stato realizzato tra gli ascoltatori del programma “Sounds of the 90s” di Radio 2 della britannica BBC, condotto da Fearne Cotton, che ha chiesto ai suoi ascoltatori di votare tra una lista compilata da figure legate a vario titolo alla musica e all’industria musicale, come il DJ di Radio 2 Trevor Nelson e Ana Matronic degli Scissor Sister. Ebbene, il podio se l’è aggiudicato il terzo capitolo discografico della band di Thom Yorke, battendo quelli che si sono rivelati essere i suoi immediati rivali: “(What’s The Story) Morning Glory” degli Oasis, piazzatosi in seconda posizione, e “Nevermind” dei Nirvana, al terzo gradino del podio. Seguono, dalla quarta posizione in poi, “Definitely Maybe” dei fratelli Gallagher – l’unica band presente nella top ten con ben due dischi -, “Automatic For The People” dei R.E.M., “Different Class” dei Pulp, “Jagged Little Pill” di Alanis Morissette, “Urban Hymns” dei Verve, “Screamadelica” dei Primal Scream e, infine, “Achtung Baby” degli U2.

“Lavorare con Nigel Godrich all’album ci ha davvero liberati e ha dato alle nostre session la sensazione di aver preso il controllo della scuola dopo che tutti gli insegnanti sono andati a casa”, ha commentato il batterista dei Radiohead Phil Selway a proposito dei risultati del sondaggio della BBC, proseguendo: “La mia canzone preferita è ‘Let Down’, l’abbiamo registrata in una spettrale residenza Tudor appena fuori da Bath e ogni volta che la sento riesco facilmente a tornare con la mente a noi cinque là a suonare fino a tarda notte in una stanza con pannelli di legno, a lume di candela, sentendomi ancora un po’ fuori posto”.

Il responso del sondaggio della BBC è solo uno dei tanti riconoscimenti che l’album contente brani come "Paranoid Android", “Karma Police”, “Airbag” e “No Surprises” si è visto tributare negli anni. In occasione del ventennale del disco, caduto tre anni fa, il 22 giugno del 2017, abbiamo raccolto una serie di approfondimenti su di esso. Se ve li foste persi potete sempre recuperarli qui.

Dall'archivio di Rockol - Radiohead: Thom Yorke e l'imprecazione in loop
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.