Usa, Bob Dylan va al primo posto in classifica: non era mai successo

Sfiorò il traguardo più di una volta in passato, ma non riuscì mai a tagliarlo.

Usa, Bob Dylan va al primo posto in classifica: non era mai successo

Sorpresa: Bob Dylan ha conquistato per la prima volta in quasi sessant'anni di attività discografica il primo posto della classifica statunitense. Il cantautore ha centrato l'obiettivo, mai centrato prima d'ora, con "Murder most foul", la canzone pubblicata a sorpresa lo scorso 27 marzo, il lungo pezzo da 17 minuti che parte dall'assassinio di Kennedy nel 1963 per raccontare un pezzo di cultura e di storia degli Stati Uniti.

Secondo quanto riferisce Billboard, la rivista che pubblica le classifiche di vendita relative agli Usa raccogliendo i dati di Nielsen SoundScan (il sistema di tracciature delle vendite considerato il metodo ufficiale per conteggiare quelle relative ai singoli e ai dischi negli Stati Uniti e in Canada), "Murder most foul" ha totalizzato tra il 27 marzo e il 2 aprile l'equivalente di 10.000 dowloads e ha conquistato così la vetta della Rock Digital Song Sales chart.

Come fa notare Billboard, memoria storica delle classifiche di vendita negli States, non è in realtà la prima volta che una canzone di Dylan conquista il primo posto. Attenzione: una canzone di Dylan, non una canzone di Dylan interpretata dal cantautore stesso. Successe nel 1963 con la versione di "Blowin' in the wind" interpretata da Peter, Paul & Mary e nel 1965 con la versione di "Mr. Tambourine Man" incisa dai Byrds. Dylan sfiorò il traguardo nel 1965 con "Like a rolling stone" e nel 1966 con "Rainy day women #12 & 35", fermandosi al secondo posto, e di nuovo nel 2000 con "Things have changed", ancora medaglia d'argento.

Dall'archivio di Rockol - La storia di “The freewheelin’ Bob Dylan” di Bob Dylan
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.