Ozzy Osbourne: cure in Svizzera cancellate a causa dell'emergenza da Covid-19

L'ex frontman dei Black Sabbath avrebbe dovuto sottoporsi a una terapia nella Confederazione Elvetica, ma il blocco degli spostamenti l'ha costretto a rinunciare
Ozzy Osbourne: cure in Svizzera cancellate a causa dell'emergenza da Covid-19

Ozzy Osbourne è stato costretto a cancellare un viaggio in Svizzera - organizzato per sottoporsi a un ciclo di terapie per combattere la forma di morbo di Parkinson che l'ha colpito - a causa delle restrizioni adottate dai governi occidentali nel tentativo di arginare la pandemia da Coronavirus: a farlo sapere è stata la moglie della voce di "Paranoid", Sharon, nel corso di un intervento alla trasmissione della CBS The Talk.

"Abbiamo dovuto annullare il nostro viaggio in Svizzera", ha raccontato la moglie e manager dell'ex frontman dei Black Sabbath: "Dovevamo partire l'8 aprile per la sua terapia, ma abbiamo dovuto cancellare. Come tutti gli altri, stiamo aspettando. Siamo isolati, tranquilli, e cerchiamo di tenere duro. Credo che questi siano tempi spaventosi. E' davvero un momento terribile, questo, da vivere".

"Vedere i progressi che ha fatto dopo un solo trattamento con le cellule staminali è stato impressionante", aveva precisato la figlia di Ozzy, qualche settimana fa, circa le condizioni di salute del padre: "Cammina meglio, parla meglio e i sintomi stanno diminuendo. Sta recuperando il tono muscolare del quale ha bisogno, specie dopo l'intervento alla colonna vertebrale".

Al momento è confermato l'unico passaggio dal vivo in Italia dell'artista per il 2020, previsto - dopo due rinvii - per il prossimo 19 novembre alla Unipol Arena di Casalecchio di Reno, a Bologna.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.