Phil Spector denunciato dalle Ronettes (moglie compresa)

Phil Spector denunciato dalle Ronettes (moglie compresa)

Phil Spector, leggendario produttore che lavorò (anche) coi Beatles, verrà trascinato in tribunale da Ronnie (Veronica) Spector, sua ex moglie e cantante nelle Ronettes. Le componenti del gruppo, uno dei tanti portati al successo da Spector nei primissimi anni ’60, lo hanno denunciato perché dal 1966 non hanno percepito una lira dalle vendite dei loro dischi - a differenza di Spector, che tra l’altro incassa i soldi provenienti dagli spot pubblicitari, dalle colonne sonore e dai campionamenti che si appoggiano sulle canzoni dell’antico gruppo vocale.
Le Ronettes - precedentemente si erano chiamate the Dolly SIsters e Ronnie and the Relatives - battezzate Ronettes nel 1963, quando firmarono per l’etichetta Philles di Spector, arrivarono al successo con “Be my baby”, e con successivi singoli come “The best part of breaking up”, “Walking in the rain”, “Do I love you”, “Baby I love you”, “Is this what I get for loving you”, “I can hear music”. Nel 1964 furono protagoniste di un tour americano per il quale ebbero come gruppo di supporto i Rolling Stones (!), e pubblicarono il loro unico album, “Presenting the Ronettes”. Passarono poi, insieme a Spector, alla A&M dopo la metà degli anni Sessanta, e transitarono brevemente anche su etichetta Buddah; nel 1974 Ronnie e Phil divorziarono. Ronnie tornò brevemente alla ribalta quando incise, con la E Street Band di Bruce Springsteen, “Say goodbye to Hollywood” di Billy Joel.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.