Tommaso Paradiso e i Thegiornalisti: 'Il problema è nato quando...'

In questa intervista l'ex leader della band romana racconta la sua versione dei fatti sullo scioglimento. Togliendosi qualche sassolino dalla scarpa.

Tommaso Paradiso e i Thegiornalisti: 'Il problema è nato quando...'

Il singolo d'esordio come solista "Non avere paura", uscito a fine settembre. L'ospitata di ieri a Che Tempo Che Fa, da Fabio Fazio, dove ha svelato i suoi prossimi progetti e le date del tour che alla fine del 2020 lo vedrà tornare ad esibirsi dal vivo, stavolta senza gli altri due Thegiornalisti Marco Primavera e Marco "Rissa" Musella. Ora Tommaso Paradiso in un'intervista a La Repubblica traccia una sorta di bilancio degli ultimi mesi, partendo proprio dalla separazione dai suoi ex compagni di band. E raccontando la sua versione sulla fine del gruppo salito alla ribalta nel 2016 con la hit "Completamente", non manca di lanciare frecciatine e togliersi qualche sassolino dalla scarpa.

Facendo sapere di essere al lavoro sul suo disco solista, che arriverà nel 2020, nell'intervista pubblicata oggi sulle pagine del quotidiano il cantautore romano sembra anzitutto rivendicare tra le righe la paternità delle canzoni del gruppo, che il chitarrista Marco Rissa aveva messo in discussione in seguito all'annuncio dello scioglimento:

"Sono anni che lavoro in questo modo alle mie canzoni, prima uscivano come Thegiornalisti adesso come Tommaso Paradiso. [...] Abbiamo per molto tempo lavorato in questo modo e a Primavera e Musella le cose andavano bene, anzi erano molto contenti, non avevano lamentele da fare: entravo in studio, uscivo con le canzoni, ottenevano successo, parola che posso davvero utilizzare visto come sono andati i dischi e le canzoni".

Lo stesso Rissa, commentando la decisione di Paradiso di lasciare il gruppo, aveva accusato il cantautore di averlo fatto solo per ragioni economiche: "È una decisione che ha preso solamente lui per questioni economiche. Da quando nel gruppo sono cominciati a girare un po’ di soldi lo abbiamo visto cambiato, più legato al denaro. Crede che forse come Tommaso Paradiso guadagnerà di più", aveva tuonato il chitarrista in un'intervista a Il Messaggero.

Parlando poi dei motivi che - secondo la sua versione - avrebbero determinato la fine del trio, Paradiso dà invece la colpa alle persone che si sarebbero intromesse tra lui e gli altri due compagni di band negli ultimi mesi (all'inizio del 2019 Primavera e Rissa avevano deciso di farsi seguire da manager e collaboratori diversi rispetto a quelli di Paradiso):

"Il problema è nato quando tra di noi si sono intromesse altre persone, quando nei rapporti tra noi sono subentrati altri. Io ho detto che la situazione non mi sembrava sostenibile, che era sbagliato cambiare una squadra vincente, che era assurdo scombinare la traiettoria di una corsa che andava avanti a 160 all'ora e che nessuno ci poteva fermare. Invece la risposta è stata problematica, la situazione è scoppiata e io mi sono sentito nella classica situazione di non avere altra scelta e mettere per quel che mi riguardava la parola fine".

Prosegue poi il cantautore:

"Dovevo farlo per continuare a vivere come voglio, pensare alla musica senza dovermi occupare di altre faccende ogni giorno. io mi occupo di scrivere, cantare e suonare, alcune persone pensavano di potermi impedire tutto questo e mi hanno costretto ad andarmene. Io non volevo, nessuno di noi tre voleva che andasse così, non è stata colpa nostra ma di altre persone".

L'ex leader dei Thegiornalisti sta lavorando in queste settimane insieme a Dario Faini (che lo aveva già affiancato nelle lavorazioni dell'ultimo disco della band, "Love", subentrando in cabina di produzione a Matteo Cantaluppi, dietro al successo di "Fuoricampo" e "Completamente sold out", usciti rispettivamente nel 2014 e nel 2016) e al duo Takagi & Ketra (con i quali ha collaborato a più riprese negli ultimi anni, sia come autore che come cantante, comparendo nei singoli "Da sola/In the night" e "La luna e la gatta"):

"Sarà un disco legato alla vita che cambia, una via in cui ci sono sempre nuove persone, sensazioni, facce, bevute con gli amici, storie nuove, anche in un periodo in cui ci sono state nuvole".

Nei palasport, dove tornerà a suonare nell'autunno del 2020, Paradiso sarà accompagnato da una nuova band:

"Dal vivo avrò una nuova band. Ci stiano lavorando adesso anche se il tour partirà dopo l'estate, sto cercando di comporre il puzzle. Porterò in scena sia le canzoni del nuovo disco che quelle che la gente ha conosciuto come Thegiornalisti".

A gennaio, intanto, uscirà un altro singolo, "Ma lo vuoi capire?".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
21 ott
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.