Led Zeppelin, i 45 anni di “Physical Graffiti”: una canzone al giorno. “Kashmir”

“Physical Graffiti” dei Led Zeppelin è uscito il 24 febbraio del '75. Per celebrare il compleanno di questo album epocale abbiamo deciso di presentarvelo integralmente, canzone per canzone, iniziando il 9 febbraio e concludendo il 24 febbraio prossimo.
Led Zeppelin, i 45 anni di “Physical Graffiti”: una canzone al giorno. “Kashmir”

Con i suoi otto minuti e mezzo, “Kashmir” (il cui titolo provvisorio era “Driving to Kashmir”) è una traccia radicale e spiazzante, ampia e ambiziosa, ancora di più considerando il ritmo rallentato, sapientemente sospinto e controllato, di Bonham, che non eccede mai e fa valere ogni singolo colpo rarefatto del suo strumento. Plant in effetti attribuirà al ritmo ipnotico ma lineare di John il merito della scintilla iniziale, quel segmento di apertura del brano, generato casualmente durante le prove e diventato poi “Kashmir”. La canzone è una delle nuove tracce registrate con Ron Nevison ai controlli, ma la costruzione del pezzo, e in particolare la raccolta del testo, risale addirittura ai tre anni precedenti. Cresciuto da un demo di Page e Bonham, l’accordo in ascesa ripetuto di Page evoca l’arrancare sulle sabbie del deserto.

In un guizzo di inventiva musicale è la batteria di Bonham, anziché la chitarra, a sfruttare l’effetto phaser, un’idea di Nevison che utilizza un Eventide Instant Phaser PS-1010. Come a sottolineare la grandiosità del pezzo, la band utilizza archi e fiati di un’orchestra pakistana di Southall, Londra, per soddisfare la visione di Jones, anche se lo stesso John Paul suona il Mellotron Mark II, udibile distintamente agli accordi in sol minore e in la del bridge.

Caricamento video in corso Link

Domani scriveremo di “In the light”.

Leggi qui la scheda di “Trampled under foot”

Leggi qui la scheda di "Houses of the holy”

Leggi qui la scheda di “In my time of dying”

Leggi qui la scheda di "The Rover"

Leggi qui la scheda di “Custard Pie”​

I testi sono tratti dal libro di Martin Popoff “Led Zeppelin. Tutti gli album – Tutte le canzoni”, pubblicato da Il Castello, per gentile concessione dell’editore; al libro rimandiamo per la versione integrale dei testi di presentazione delle canzoni di “Physical Graffiti” e di tutti gli altri album dei Led Zeppelin.

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/Ny4L26OpDAZJ76PwddWddv7cISg=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/ledzeppelinpopoff.jpg
Dall'archivio di Rockol - Chi ha dato il nome ai Led Zeppelin?
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.