Michael Jackson, la HBO presenta istanza di estinzione del processo per 'Leaving Neverland'

Gli avvocati del network si appellano al primo emendamento della costituzione USA per chiudere il processo che potrebbe costargli 100 milioni di dollari

Michael Jackson, la HBO presenta istanza di estinzione del processo per 'Leaving Neverland'

Il team legale della HBO, il network televisivo che ha distribuito il controverso documentario sullo scomparso Re del Pop "Leaving Neverland", ha presentato presso il tribunale di Los Angeles un'istanza formale per chiedere la definitiva estinzione del processo per danni intentato dalla fondazione Michael Jackson, che aveva definito il lungometraggio "sensazionalista e vergognoso" prima ancora della messa in onda e che, lo scorso 22 febbraio, aveva annunciato di voler adire le vie legali per chiedere alla HBO un risarcimento pari a 100 milioni di dollari.

Secondo gli avvocati del network il documentario, basato sulle testimonianze degli oggi trentaseienne e quarantunenne Wade Robson e James Safechuck, godrebbe della protezione dell'ordinamento legale americano: "La distribuzione di questo documentario da parte della HBO - che racconta le storie personali di due persone che descrivono in dettaglio come, da giovani, siano stati abusati sessualmente per anni da Michael Jackson, probabilmente una delle figure pubbliche più famose al mondo - costituisce un'attività protetta ai sensi Primo Emendamento della Costituzione Americana e dal codice di procedura civile della California, sezione 425.16".

Tuttavia il team legale ingaggiato dalla fondazione intitolata dalla voce di "Thriller" non contesta alla HBO il contenuto in sé del documentario, quanto una violazione di una clausola di non denigrazione sottoscritta dal network nei confronti di Jackons nel 1992, quando il gruppo ottenne i diritti per trasmettere il live “Michael Jackson In Concert a Bucarest: The Dangerous Tour” impegnandosi a sottoscrivere un impegno formale a rinunciare a qualsiasi forma di discredito dell'artista attraverso i propri palinsesti. Benché i legali della HBO avessero già contestato la validità della clausola, il processo - almeno per il momento - non è ancora stato fermato: la prossima udienza del procedimento, infatti, è stata fissata per il prossimo 19 settembre.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.