NEWS   |   Italia / 26/05/2019

Amici 2019, parla il vincitore Alberto Urso

Il cantante siciliano, insieme alla seconda classificata Giordana Angi e alla padrona di casa Maria De Filippi, hanno incontrato la stampa subito dopo la finale del talent per i commenti a caldo: ecco cosa hanno detto

Amici 2019, parla il vincitore Alberto Urso

Alberto Urso si è laureato vincitore della diciottesima edizione di Amici: il cantante siciliano, dalla solida formazione classica e già concorrente di "Ti lascio una canzone", ha preceduto sul podio la collega Giordana Angi, cantautrice italofrancese autrice - tra gli altri brani - anche di "Accanto a te", una delle canzoni eseguite da Alberto nel corso della serata conclusiva della stagione 2019 del talent.

Poco dopo il termine della puntata, Alberto, Giordana e Maria De Filippi hanno incontrato la stampa per fare un punto, a caldo, sull'esito della finale: ecco cosa hanno detto.

Giordana: "Non ho mai creduto di poter vincere. Da tempo pensavo che Alberto avrebbe vinto, e sono contenta per lui"

Alberto: "Vincere è stata un'emozione grandissima. Dedico questa vittoria a mia nonna, che mi guarda da lassù, e alla mia famiglia, che ha fatto grandi sacrifici per portami dove sono adesso".

Alberto: "Il percorso che voglio fare è indipendente dalla musica classica. La lirica è bellissima, continuerò a studiare, ma non so ancora esattamente quale sarà, il mio percorso. L'importante è fare musica con passione".

Giordana: "In cinque anni [durante i quali l'artista ha partecipato alle selezioni di Amici, senza però mai riuscire a qualificarsi] ho scritto e lavorato perché cercavo di mantenermi da sola: ho fatto anche l'animatrice all'estero. In questi anni ho provato a fare quello che sto facendo adesso".

Alberto: "Io ascolto tutta la musica, amo tutto i generi, da Pavarotti e Bocelli a Pink Floyd, Cremonini, Jovanotti e Queen. Per la musica, se fatta bene, è tutta bella, suono sax soprano, tenore e contralto, e pianoforte".

Alberto: "Ci vuole tanta determinazione, non bisogna mai mollare. Un 'no' [l'artista si è presentato due volte alla selezioni di Amici, senza riuscire a entrare nel cast del programma] non bisogna considerarlo come una porta che si chiude, ma - piuttosto - come una critica costruttiva, che ti fa capire perché il tuo momento non è ancora arrivato. Se in passato non sono stato preso per due volte ad Amici vuol dire che non ero ancora pronto".

Giordana: "Sono d'accordo con Alberto. Due o tre anni fa ero ancora più irrisolta di adesso, e quando ho fatto i provini [per Amici] probabilmente questa mia caratteristica è affiorata".

Giordana: "[Amici] è fondamentale, perché anche se [negli anni passati] stavo cercando di scrivere per altri, niente è mai sicuro: a un interprete può anche piacere la tua canzone, ma non è detto che la canti. Dovevo cercare di intraprendere una strada che fosse solo mia, ecco perché ho sempre sperato in questo programma".

Alberto: "Amici è un programma che ti fa maturare e crescere, sia a livello artistico che a livello umano. Ogni giorno studi stili e canzoni nuove e diverse, ed è proprio questo a farti crescere. Dopo Amici, a livello psicologico, mi sento una roccia".

Alberto: "Ho scelto Amici perché si fanno tanti sacrifici, anche se il pubblico può non accorgersene. E' un trampolino di lancio. La lirica viene considerata solo da un pubblico adulto, e mi piaceva l'idea di portarla anche ai giovani. Devo ringraziare Maria, che ha creduto in me. Io sono un cantante lirico, e continuerò a studiare".

Alberto: "Nessuno deve avere pregiudizi verso le persone: non è che se ho un tatuaggio non posso fare lirica. Guardate i ballerini della Scala: sono tutti pieni di tatuaggi. I miei maestri saranno contenti, se riuscirò a portare la lirica in tv".

Alberto: "Ho ancora tanto da studiare: questo è solo l'inizio di un percorso lunghissimo, non bisogna fermarsi mai nello studio".

Maria De Filippi: "Amici quest'anno è andato molto bene per i ragazzi che sono venuti. La buona riuscita di una stagione dipende sempre dai concorrenti, e quelli bravi non nascono sotto i funghi. Quando hai concorrenti talentuosi hai un'edizione fortunata. Amici, rispetto agli altri talent, non si basa sulla giuria, ma sui ragazzi. Negli altri talent la giuria è centrale: qui è solo di passaggio: ci sono programmi dove conviene fare i giurati piuttosto che i concorrenti, perché spesso i giurati si mettono davanti ai concorrenti. Quando si dice che Morgan ha vinto più talent più chiunque altro si dice la verità, perché - effettivamente - li ha vinti, ma come giurato".

Scheda artista Tour&Concerti
Testi