Achille Lauro, 'Rolls Royce' e le pasticche. Il rapper: 'Il riferimento è un altro' - INTERVISTA

Achille Lauro, 'Rolls Royce' e le pasticche. Il rapper: 'Il riferimento è un altro' - INTERVISTA

Arrivati come outsider, Achille Lauro e Boss Doms sono la vera rivelazione di questo Festival. Con "Rolls Royce" il rapper romano e il suo sodale hanno portato sul palco dell'Ariston una ventata di punk-rock, dando una scrollata a questo vecchio edificio pieno di zucchero e ragnatele. Non senza polemiche, come ogni outsider che si rispetti. Prima le accuse per le somiglianze tra la loro canzone e "1979" degli Smashing Pumpkins ("Ma magari", scherzano i due). Ora quelle legate alle presunte allusioni a pasticche di droga - ecstasy, per l'esattezza - chiamate, appunto, "Rolls Royce", con sopra impresso il logo dell'omonima casa automobilistica: "Le accuse sono fuori luogo. Non hai letto e capito il testo se fai un'osservazione del genere", dicono Lauro e Boss Doms a Rockol, raccontando il loro punto di vista, "la canzone è una fotografia di icone di stile mondiali. E la Rolls Royce le riassume, è un'icona di lusso, di arte. È una canzone maleducata, pur non essendolo davvero. Non c'era bisogno di sporcarla. E poi non ne conoscevamo neppure l'esistenza".

Scritta dal duo insieme a Davide Petrella, già co-autore di alcune delle hit italiane degli ultimi mesi (Cesare Cremonini, Elisa, Fabri Fibra, Thegiornalisti, Takagi & Ketra, Fedez e J-Ax), "Rolls Royce" è stata prodotta da Frenetik&Orang3, tra i punti di riferimento della scena hip hop italiana contemporanea: "È nata un anno e mezzo fa, in tour, sul van con la chitarra scordata, prima di esibirci sul palco di un festival. Puro rock'n'roll", racconta Achille Lauro, "l'abbiamo finalizzata in una villa in cui ogni anno ci rinchiudiamo per almeno due mesi per lavorare a nuova musica, cercando di non farci influenzare dalle mode. È una cosa che ho visto fare ai Doors in un documentario". Anziché portare a Sanremo la trap, Lauro e Boss Doms hanno sorpreso presentando un pezzo tutto chitarra elettrica e batteria: "Outsider lo sono stato sempre. Quando facevo street rap mi mettevo gli occhiali e i vestiti roba, una roba abbastanza controversa. Poi, quando sono passato alla trap, ho inserito in quel genere campioni di samba", ricorda il rapper. "Rolls Royce", dice, è un rock'n'roll rivisitato in chiave nuova: "A livello di sound è una fusion tra il rock anni '70 con influenze brit ed elementi più elettronici, che abbiamo voluto mantenere anche per l'esibizione al Festival: c'è la batteria vera, ma anche quella elettronica, un bel cassone. Un rock futuristico, insomma".

Nel testo vengono citate rockstar come gli stessi Doors, Amy Winehouse, Billie Joe Armstrong dei Green Day, Jimi Hendrix, Elvis Presley, Axl Rose, Rolling Stones e poi personaggi controversi come Van Gogh e Paul Gascoigne: "Voglio una vita così", canta Achille Lauro nel ritornello. Qualcuno ha definito "Rolls Royce" una "Vita spericolata 2.0": "È un tributo alle icone della moda, della musica e del cinema, i personaggi che ci hanno sempre influenzato. Il titolo è un omaggio a Marilyn Monroe: 'Se devo piangere preferisco farlo sul sedile posteriore di una Rolls Royce piuttosto che su quelli di un vagone del metro', diceva". E a proposito di rockstar: nella serata dei duetti Achille Lauro e Boss Doms canteranno "Rolls Royce" insieme a Morgan. "L'idea ci è venuta perché volevamo duettare con una rockstar. E Vasco non sarebbe mai venuto", si fanno scappare un sorriso beffardo i due, "Morgan è una rockstar vera, un artista con la 'a' maiuscola. Una persona di cultura. Dopo la prima session insieme ci siamo detti: 'Questo è un visionario'".

La canzone sanremese anticipa il nuovo album di Achille Lauro, l'ideale seguito di "Pour l'amour" dello scorso anno, che arriverà nei negozi in primavera. A maggio il rapper tornerà in concerto con un tour nei principali club italiani, mentre in autunno sarà la volta del docufilm "Achille Lauro No Face 1", primo capitolo di una trilogia che verrà completata il prossimo anno.

di Mattia Marzi

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.