Gilbert O’Sullivan, il “piccolo McCartney” e i suoi successi (1 / 17)

Gilbert O’Sullivan, il “piccolo McCartney” e i suoi successi

Raymond Edward O’Sullivan, artisticamente noto come Gilbert O’Sullivan, compie oggi gli anni, essendo nato il 1° dicembre 1946 a Waterford in Irlanda. A sette anni si trasferisce con la famiglia in Inghilterra, prima a Battersea e poi a Swindon, dove frequenta la Scuola d’Arte locale. Da adolescente coltiva la passione per la musica e inizia a suonare in alcune band come batterista: la formazione percussiva sarà fondamentale per la creazione della sua originale tecnica pianistica.

Gilbert comincia a scrivere canzoni e firma il suo primo contratto discografico nel 1967 con la April Music. Dopo alcune pubblicazioni senza riscontri, alcuni suoi demo catturano l’attenzione di Gordon Mills, il manager di Tom Jones e Engelbert Humperdinck, che lo mette sotto contratto per la MAM Records. Tra il 1970 e il 1975 Gilbert O’Sullivan è una delle stelle più brillanti del firmamento pop internazionale, e inanella ben 14 Top 20 tra Stati Uniti e Gran Bretagna.

Definito da alcuni l’erede della tradizione melodica di McCartney, il compositore irlandese ottiene proprio dall’ex-Beatle un grande attestato di stima: nel 1971 Paul lo nomina tra i suoi artisti preferiti.

Nella seconda metà degli anni Settanta l’onda di O’Sullivan si ritrae progressivamente: il tour nord-americano del 1974 si rivela un insuccesso. Più avanti Gilbert deve anche affrontare una dolorosa vicenda legale, e cita in giudizio Gordon Mills quando scopre che non tutti i proventi delle vendite dei dischi gli sono stati corrisposti. La causa si risolve a suo favore nel 1982, e gli riconosce sette milioni di sterline.

Da allora il successo commerciale ha abbandonato O’Sullivan, ma l’ispirazione è rimasta. Il cantautore ha al suo attivo ben diciannove album di materiale originale, l’ultimo dei quali, l’eponimo “Gilbert O’Sullivan”, è stato pubblicato nell’agosto 2018. Ecco quindici canzoni dal suo repertorio, inclusi tutti i grandi successi… più una bonus.

Luca Perasi

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.