Metal for the masses: Queensrÿche (3 / 5)

Caricamento video in corso Link

Il nuovo secolo, tuttavia, sembra restituire un nuovo vigore alla band, che torna con nuovi progetti tra i quali il sequel di “Operation: mindcrime” e un album dedicato ai reduci di guerra.

Ma nel 2012 i Queensrÿche affrontano un punto di svolta fondamentale: lo storico cantante

Geoff Tate viene licenziato, con conseguente battaglia legale per l’utilizzo del nome del gruppo, che Tate però perde.

Al di là delle questioni in tribunale, non è certo semplice sostituire il ruolo di Tate, come ricorda Todd La Torre, attuale voce dei Queensrÿche:

La voce di Geoff Tate era qualcosa di insuperabile e aveva un sound, ma anche uno stile, impareggiabili. Se la gente desidera dire che io ho gli somiglio, non posso che considerarlo un grande complimento: voglio dire, dicono che sono come Geoff Tate al suo massimo.

Ascolta i Queensrÿche e molti altri nella playlist METAL FOR THE MASSES!

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.