Metal for the masses: Ozzy Osbourne (1 / 5)

Metal for the masses: Ozzy Osbourne

Ozzy Osbourne, che proprio quest’anno festeggerà i 70 anni (il 3 dicembre), è certamente uno dei padri indiscussi del metal. Tra droga, sesso e pipistrelli sbranati a morsi, si è guadagnato il soprannome di “Madman”. Il pazzo, il folle, il matto.

Frontman dei Black Sabbath fino al 1979 - e poi per la reunion iniziata nel 2011, terminata nel 2017 con il tour di addio - Ozzy è riuscito a imporsi anche da solista, con l’album di debutto “Blizzard of Ozz” (1980), confermando la sua grandezza con “Diary of a madman”, uscito nel 1981.

Osbourne è un campione di razza, tant’è che i Black Sabbath, per sostituirlo in quegli anni, hanno dovuto rivolgersi a un’altra leggenda: Ronnie James Dio, scomparso nel 2010.

Ascolta Ozzy Osbourne e molti altri nella playlist METAL FOR THE MASSES!

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.